Archivi

redazione@gallurainformazione.it
sabato, Luglio 2, 2022
BreviNews

Santa Teresa Gallura. Sarà a Rena Bianca il Centro di primo soccorso per la conservazione della fauna marina.

(di Claudio Ronchi) – Sarà nella zona di Rena Bianca che sarà ospitato il Centro di primo soccorso per la conservazione della fauna marina.

Tempo fa l’Assessorato Regionale della Difesa dell’Ambienteaveva chiesto la disponibilità dell’Area Marina Protetta “Capo Testa – Punta Falcone”, disponibilità data dalla Giunta Comunale in data 19 maggio

Il Centro farà parte della rete regionale che assicurerà la copertura della fascia Nord-Est della Sardegna e precisamente per assicurare gli interventi di recupero nella fascia costiera compresa fra l’Isola Rossa e Capo Ferro.

Per far fronte al calo numerico di tartarughe e mammiferi marini registrato nel Mar Mediterraneo, l’Assessorato Regionale della Difesa dell’Ambiente ha avviato, dal 2005, una collaborazione con le Capitanerie di Porto di Cagliari e Olbia, le unità navali della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza, i centri di recupero delle Aree Marine Protette della Sardegna e dei Parchi Nazionali, per procedere al soccorso e alla cura della fauna marina in difficoltà.

E per tale motivo è stata istituita, formalmente nel 2009, la “Rete regionale per la conservazione della fauna marina”, che ha come scopo primario quello del recupero ed il soccorso in mare delle tartarughe marine, dalla assidua Caretta Caretta (Tartaruga comune) a quelle più rare (Chelonia mydas – Tartaruga verde e Dermochelys coriacea – Tartaruga liuto) e dei mammiferi marini (delfini, tursiopi, stenelle).

La Rete ha anche lo scopo di promuovere numerosi e costanti incontri informativi e di sensibilizzazione, anche nelle scuole di vario ordine e grado, con il coinvolgimento dei pescatori, degli operatori turistici, dei centri diving operanti sulle coste della Sardegna, contribuendo allo sviluppo di una maggiore sensibilità verso la salvaguardia dell’ecosistema marino, favorendo inoltre la diffusione di buone pratiche e di comportamenti corretti volti a prevenire e ridurre le cause di mortalità legate all’antropizzazione.