Archivi

redazione@gallurainformazione.it
sabato, Luglio 2, 2022
AttualitàNews

La Maddalena. Ristrutturazione ex Ospedale Garibaldi: non è ancora ben chiara la destinazione

(di Claudio Ronchi) – “Questa opera pubblica non riguarda solo la riqualificazione di uno stabile storico, la nostra priorità è la sanità. L’Ospedaletto Garibaldi rappresenta un importantissimo tassello da mettere sul tavolo tecnico/politica che abbiamo aperto con assessorato alla sanità ed Asl Gallura”. Le parole sono del sindaco Fabio Lai circa la struttura di Due Strade, costruita nel 1907 per interessamento della famiglia Garibaldi a favore dei malati isolani, negli ultimi decenni, prima che fosse dichiarata inagibile, adibita ad abitazione, ambulatorio ASL e sede dell’Avis.

“Stiamo parlando di un intervento di 800.000 euro complessivi”, ricorda l’assessora Federica Porcu che ha portato in Giunta e fatto approvare il progetto di fattibilità tecnica e economica dei lavori di ristrutturazione e rifunzionalizzazione del fabbricato di Due Strade.

“Per noi era importante era approvare questo per inserirlo nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche”, prosegue l’assessora ai lavori pubblici. “Abbiamo già ricevuto il finanziamento dei fondi ministeriali per le Isole Minori sebbene ancora questi importi non siano nelle casse comunali”.

L’edificio verrà ristrutturato attraverso due fasi, spiega ancora Gallura Informazione l’assessora: la prima, andrà a ricostruire, integrare e rafforzare le murature portanti e la copertura; la seconda prevede la ridefinizione degli spazi interni.

“Su quest’ultima ci stiamo lavorando, l’indirizzo verso il quale stiamo andando è quello di una finalità comunque sociale legata al discorso ospedaliero. Nello specifico però – conclude Federica Porcu – non c’è ancora niente di stabilito e di definito. Stiamo valutando alcune soluzioni circa la destinazione”.

Dunque ci sono i soldi, è stato fatto ed approvato il progetto di fattibilità, e nel frattempo che si metterà mano a quello esecutivo, l’Amministrazione Comunale dovrà decidere che cosa farne, a cosa destinarlo.