Archivi

redazione@gallurainformazione.it
lunedì, Maggio 23, 2022
CulturaNews

Luogosanto. Il vermentino Bèru, di Siddùra, è stato inserito da Decanter tra i rinomati “Super-Italians”

(di Claudio Ronchi) – Informa l’azienda di Luogosanto che il Vermentino di Gallura di Siddùra è tra i 12 migliori vini d’Italia; questo secondo la classifica della rivista britannica Decanter. Bèru è stato inserito tra i rinomati “Super-Italians” con una selezione effettuata dai massimi esperti mondiali di vino. Il bianco longevo di Siddùra è stato selezionato e recensito con 94 punti da Susan Hulme, esperta di vino, prestigiosa firma del Decanter.

Bèru  rappresenta una variazione del Vermentino di Gallura”, scrive la Hulme. “Grazie ad un delicato passaggio in piccole botti di rovere, questo vino assume una struttura rotonda e cremosa che gli conferisce un importante potenziale di invecchiamento”. Il Decanter riconosce al Bèru la filosofia rivoluzionaria che contraddistingue il metodo di vinificazione della cantina Siddùra: riscattare il Vermentino dall’identificazione in “vino da bere entro l’anno”, per riconoscergli una longevità più marcata.

Dino Dini, enologo di Siddùra (nella foto): “Ho semplicemente raccolto una mia precedente esperienza, quando assaggiavamo con il mio maestro Giacomo Tachis il Vermentino fermentato in piccoli fusti di rovere e lo trovavamo a dir poco eccellente. Con quella stessa materia prima coltivata stavolta in Gallura – commenta Dini – è stato facile per me pensare di rivivere quell’esperienza ai massimi livelli di eccellenza”.