Archivi

redazione@gallurainformazione.it
lunedì, Maggio 23, 2022
AttualitàCulturaNews

Palau. Festa di San Giorgio: Erano anni che non si vedevano tanti giovani e tante famiglie

(di Marilena Bruschi) – È stato un vero successo l’appuntamento che si rinnova ogni anno, la prima domenica di maggio. La chiesetta di campagna, i monumenti naturali delle rocce, la litania della processione e il tintinnio della campanella, la fisarmonica, il profumo degli arrosti, le grida dei bambini e le risate dei ragazzi, il tramestio gioioso dei giovani che lavorano per rendere questa festa meravigliosa: è la festa di San Giorgio martire.

Una giornata meravigliosa, dopo anni di chiusura e di mascherine, dal tempo bello e solare alla moltitudine delle persone che hanno partecipato alla S. Messa in onore al santo celebrata dal parroco don Paolo ed hanno fatto onore al pranzo offerto dai Fidali ‘77 sotto lo sguardo attento e soddisfatto del Comitato storico di San Giorgio e dei padroni di casa, Agostino e Agostina, il figlio Giorgio (naturalmente!) e la sorella Marinella. “Erano anni che non si vedevano tanti giovani e soprattutto tante famiglie, partecipare a questa festa” era il commento degli anziani.

È il primo anno che i Fidali del comitato delle Feste Patronali hanno preso l’iniziativa di dare una mano per l’organizzazione di questa festa campestre, portando la loro vitalità, l’esuberanza e la gioia tipica della loro età. La prova è andata benissimo.