Archivi

redazione@gallurainformazione.it
venerdì, Ottobre 7, 2022
BreviCulturaNews

Arzachena. Giulio Gelsomino: I concerti d’organo per scoprire e riscoprire “meraviglie uniche”

(di Claudio Ronchi) – “In primo luogo, il festival vuole essere l’occasione per ricordare il maestro Lucio Tummeacciu, figura di spicco del panorama musicale sardo e arzachenese, in particolare”. Le parole sono di Giulio Gelsomino, direttore artistico del Festival internazionale organistico Lucio Tummeacciu, che avrà luogo sabato 7, sabato 14, venerdì 20, venerdì 27 maggio e sabato 4 giugno, nella chiesa di Santa Maria della Neve.

 In secondo luogo, prosegue il maestro Gelsomino, “l’evento vuole valorizzare il prezioso strumento custodito nella chiesa di Arzachena il quale, per le sue caratteristiche, può essere considerato uno dei più belli della Sardegna. Attraverso questi concerti vogliamo accompagnare il pubblico a scoprire e riscoprire il repertorio organistico che, per quanto inusuale e poco frequentato, nasconde meraviglie uniche”.

I musicisti ospiti del Festival internazionale organistico sono: Maria-Magdalena Kaczor, Johannes Skudik, Ugo Spanu, Fabio Frigato e lo stesso Giulio Gelsomino.

 E vantano tutti un curriculum di rilevanza nazionale e internazionale.

Tutti e cinque si esibiranno all’organo custodito nella chiesa di Arzachena (nella foto), opera del 2002 dell’artigiano altoatesino Paolo Ciresa.

I concerti fanno parte dei festeggiamenti per il Centenario dell’Autonomia.