Archivi

redazione@gallurainformazione.it
mercoledì, Settembre 28, 2022
AttualitàNews

Luogosanto. Siddùra: Bàcco 2020, miglior Carignano d’Italia 

 (di Claudio Ronchi) – Buone notizie per la cantina di Luogosanto che, con Bàcco 2020 alla sua prima uscita, ha conquistato il palato dei giudici di “5StarWines – The book 2023”, la guida del Vinitaly, conquistando 93 punti e classificandosi come miglior Carignano d’Italia. 

Le 4mila bottiglie di Bàcco, in edizione limitata – informa la cantina di Luogosanto – raccontano la storia millenaria della Sardegna del vino: Siddùra ha scelto di raccogliere questa eredità e di promuoverla a livello internazionale. Le uve Carignano arrivano da piccoli conferitori del Sulcis selezionati dalla cantina gallurese per l’elevata qualità dei grappoli. Vigne vecchie di oltre 40 anni coltivate a piede franco nella baia di Porto Pino”.

Bàcco Carignano, dichiara ancora l’azienda di Luogosanto, “è un vino elegante che la cantina custodisce da due anni. L’affinamento ha avuto luogo, infatti, in due fasi: 12 mesi in legno, in piccoli fusti di rovere, e ulteriori 12 mesi in bottiglia”. 

Oltre Bàcco, altri tre vini sono entrati a far parte della guida del Vinitaly: Il Cannonau DOC Èrema, il Cannonau Riserva Fòla e il Tìros