Archivi

redazione@gallurainformazione.it
venerdì, Ottobre 7, 2022
BreviNews

Santa Teresa Gallura. Messi a disposizione dei profughi ucraini 2 appartamenti e disponibilità ad accogliere minori non accompagnati

(di Claudio Ronchi) – Nella seduta dello scorso 16 marzo la giunta comunale ha deliberato di sostenere le popolazioni colpite dal conflitto in corso, mettendo a disposizione delle famiglie ucraine che già stanno arrivando nel territorio teresino in fuga dalla guerra, sotto la supervisione della Prefettura, 2 appartamenti comunali situati presso il Centro Polivalente La Funtana, in viale La Funtana, all’interno dei quali potranno essere collocate n. 2/3 persone per ciascun appartamento, per un massimo di 6 beneficiari.

Ha deliberato inoltre di accogliere e monitorare le offerte di cittadini che volessero mettere a disposizione, per lo stesso scopo, e a titolo gratuito, appartamenti o altre soluzioni abitative, per il periodo necessario a superare l’emergenza in corso.

È stato dato poi mandato al funzionario responsabile del Settore Socio-Assistenziale e Sanitario di redigere un avviso esplorativo per la ricerca di manifestazione di interesse, da parte di soggetti privati e/o operatori economici, alla cessione in comodato d’uso gratuito di appartamenti da destinare all’accoglienza.

È stata demandata inoltre, allo stesso funzionario, la predisposizione di un apposito accordo di collaborazione con la Prefettura, per l’attivazione di tutte le procedure necessarie all’assistenza materiale delle persone ospiti, nonché la presa in carico, attraverso interventi professionali e in sinergia con i servizi specialistici e i Centri per la famiglia territorialmente competenti, di eventuali situazioni di ospitalità di minori non accompagnati che si dovessero verificare sul territorio.

Il funzionario responsabile del Settore Pubblica Istruzione, Cultura, Sport, ha ricevuto infine l’incarico dell’attivazione dei necessari supporti, in collaborazione con le Istituzioni Scolastiche, per l’accoglienza scolastica degli studenti ucraini esuli.