Archivi

redazione@gallurainformazione.it
mercoledì, Settembre 28, 2022
AttualitàNews

Palau. Di chi era la villa “congelata” a Porto Rafael?

(di Marilena Bruchi) – Chi era la prima proprietaria della villa a Porto Rafael “congelata” a Petr Olegovich Aven, economista e politico russo, ex ministro di Boris Eltsin?  La proprietaria della villa, molto bella, particolare e famosa, ai suoi tempi, era la nobile Maureen Constance Guiness, molto amica di Rafael Neville il fondatore di Porto Rafael e regina di molte feste esclusive della costa. 

Nata a Londra a nel 1907 era la seconda figlia di Ernest Guiness ingegnere, membro dell’importante famiglia anglo-irlandese della Guiness, la famosa birra scura. Maureen, insieme alle due sorelle, erano conosciute come le “Golden Guinness Girls”, ragazze glamour della società, che saltano da una festa all’altra, da Dublino a Londra, ma solo lei era la più estroversa, appariscente e fotografata delle tre sorelle. Sono anche le protagoniste di un libro di Emily Hourican “The Glorious Guiness Girls” che racconta la storia e i segreti delle famose ragazze della società.

Nel 1930 Maureen sposa a Westminster suo cugino, Basil Hamilton-Temple – Blackwood il 4° marchese di Dufferin e Ava e da allora continuerà a portare il nome di marchesa Dufferin o semplicemente Lady Dufferin. 

Il marito verrà ucciso nel 1945 in Birmania durante la seconda guerra mondiale, lasciando la moglie con tre bambini piccoli: Perdita, Caroline e Sheridan. Si risposerà due volte, con ll maggiore Desmond Buchanan, un ex ufficiale dell’esercito e antiquario, e nel 1955 il giudice John Maude, avvocato britannico e politico del partito conservatore e poi diventato giudice presso la City of London Court.

La coppia arriva in Sardegna nei primi anni ‘60 con un cugino dell’Aga Khan, si innamora del posto mentre l’architetto Busiri Vici sta costruendo la prima casa di Porto Rafael a Peter Ward, un fratello del Conte di Dudley.

Acquistato il terreno costruiscono una bella villa di stile inglese, sul mare, molto riservata e affacciata su un prato sempre di stile inglese. All’interno una decina di stanze, riccamente arredate, e camere da letto a baldacchino.

Lady Dufferin, così si farà chiamare nonostante i due matrimoni, è ricordata dai custodi della villa come una signora molto gentile e generosa, estroversa ed elegante, ascoltava sempre le loro esigenze e durante il periodo estivo ospitava spesso amici e parenti, alcuni nobili di vari casati della Spagna e Inghilterra. Il giudice e i figli non sempre erano presenti in Sardegna mentre lei adorava quel luogo e non mancava mai soprattutto alla festa del compleanno di Rafael nella piazzetta, immortalata da diverse foto mentre ballano insieme. Dopo la morte del figlio Sheridan, ancora giovane, inizierà a diradare le vacanze sarde per poi decidere di vendere.

Arrivarono subito dei magnati russi che stravolsero la villa in residence e poi il noto Petr Aven.