Archivi

redazione@gallurainformazione.it
domenica, Maggio 29, 2022
AttualitàNews

La Maddalena. Conferenza di Servizi per l’ex discarica di Sasso Rosso

(di Claudio Ronchi) –  Ad oltre un anno dall’approvazione del progetto di fattibilità tecnico-economica dei lavori (messa in sicurezza d’emergenza, analisi e messa in sicurezza permanente) dell’ex discarica comunale di Sasso Rosso, l’architetto Marco Dessole, dirigente del Comune, ha indetto una Conferenza di Servizi Decisoria in modalità asincrona, con scadenza il 31 marzo prossimo, avente per oggetto proprio la “Caratterizzazione, messa in sicurezza e bonifica della discarica di Sasso Rosso” della quale il Comune di La Maddalena è soggetto attuatore.

Ad esprimere il proprio parere dovranno essere l’Assessorato Regionale all’Ambiente, l’ARPAS, il Parco Nazionale, la Provincia di Sassari-zona omogenea Olbia-Tempio, la ASL di Olbia.

Come si ricorderà, il 18 gennaio del 2021 la Giunta Comunale, su proposta dell’assessora e vicesindaca, Federica Porcu, approvò il progetto, redatto dalla ARKSA Ingegneria Società Cooperativa di Olbia, per il quale è prevista una spesa di 500.000 euro.

Il progetto in questione prevede interventi realizzati per stralci funzionali; il primo con il finanziamento disponibile di 300.000 euro e il secondo a completamento con l’annualità 2022. “Tale area è statainteressata dal conferimento di rifiuti solidi urbani e utilizzata nell’intervallo di mpo compreso tra gli anni ’80 ed i primi anni del 2000”, si legge nella relazione dei        progettisti.  “Nel corso del suo sfruttamento non sono stati adottati accorgimenti tecnici o progettualfinalizzati in qualche modo a limitare il flusso degli inquinanti verso l’ambiente esterno, la discarica non è dotata di alcuni dei presidi antinquinamento previsti dalle vigenti normative, pertanto il sito in questione è rientrato nell’applicazione delle norme di gestione dei rifiuti e bonifica dei siti inquinati”.

Nel caso in cui, si legge nella indizione della Conferenza di Servizi, gli enti interessati non inviino in tempo utile la propria comunicazione in merito all’oggetto della convocazione, ciò sarà considerato assenso senza condizione, fatte salve alcune eccezioni.

È scritto sempre nella lettera di convocazione che “la data nella quale si terrà l’eventuale riunione in modalità sincrona (simultanea) è fissata per l’11 aprile 2022 alle 10:00 presso l’ufficio lavori pubblici del Comune, via terra Terralugiana.