Archivi

redazione@gallurainformazione.it
mercoledì, Settembre 28, 2022
AttualitàNews

La Maddalena. Federica Porcu: Ecco il progetto del Lungomare Mirabello

(di Claudio Ronchi) – Un grande rilievo con la scritta “LA MADDALENA”, aiuole, marciapiedi più larghi, due stazioni di ricarica per auto elettriche, una struttura a pergola, panchine, una pavimentazione particolare che mantenga i pini senza che creino danni con le radici. È quanto prevede lo studio di risistemazione del Lungomare Ammiraglio Mirabello, nel lato stradale a Nord, quello compreso, a destra, tra la rotatoria (ex semafori) di fronte al cinema-teatro Primo Longobardo, il Tennis MM e il Circolo Sottufficiali Domenico Millelire.

“Si tratta di un tratto stradale e pedonale che merita una riqualificazione”, afferma l’assessora ai Lavori Pubblici, Federica Porcu, che recentemente ha portato in Giunta, è fatto approvare, nell’ambito degli interventi di recupero delle aree degradate per le quali ci sono dei fondi comunali, il progetto.

Informa l’assessora che, nel primo tratto, quello che parte dalla rotatoria del Longobardo fino all’area parcheggio (dove c’era il chiosco giornali), il marciapiede, senza restringimento della sede stradale, sarà portato ad una larghezza di un metro e mezzo.

Lungo la passeggiata si creeranno 2 spazi di sosta a forma di L, con delle sedute in calcestruzzo ricoperte in legno. Questo tratto sarà illuminato con luci incassate sui muretti delimitanti l’aiuola e con due posizionate negli angoli dei due spazi di sosta. Nella grande aiuola, in gran parte in pendenza, sarà sistemato un tappeto erboso delimitato da specie arbustive colorate. Nella parte più alta dell’aiuola, afferma l’assessora Porcu, ci sarà una scritta scenografica-decorativa in rilievo, con calcestruzzo drenante colorato rappresentante la scritta “LA MADDALENA”.

Nel secondo tratto, quello oggi compreso tra il parcheggio asfaltato e il Circolo Sottufficiali, ci sarà un prolungamento del marciapiede precedente, con una larghezza media di 2 mt, con uno spazio libero di 18 mt circa per la circolazione, transito e attraversamento delle auto dirette verso le abitazioni adiacenti all’area Nel tratto finale del marciapiede, verso il lato interno del parcheggio, saranno installate due stazioni di ricarica per auto elettrica a due prese per la ricarica simultanea di due veicoli elettrici. In questo tratto di passeggiata si prevede di realizzare una struttura a pergola con elementi modulari a Y in alluminio, distanziati e ricoperti con un grigliato metallico con la doppia funzione di struttura ombreggiante e di sostegno di un campo di moduli fotovoltaici per la produzione di corrente elettrica per l’alimentazione delle due colonnine di ricarica.

Nel terzo tratto, dalla scala circolare in muratura (che rimane sebbene con una manutenzione) al fabbricato del Circolo Sottufficiali, sarà rifatto il marciapiede rimuovendo l’asfalto lungo la parte attualmente occupata dagli stalli dei parcheggi delle auto in prossimità degli alberi di pino.
Negli spazi occupati dagli stalli dei parcheggi ed in prossimità degli alberi di pino, verrà realizzata una pavimentazione in calcestruzzo drenante costituita da una miscela di cemento, aggregati, acqua e additivi. Questa miscela di elementi, viene precisato nel progetto e messo in evidenza per la sua importanza dall’assessora Federica Porcu, permette di ottenere un piano con ottima resistenza ma anche un sistema interconnesso di vuoti che permettono all’acqua piovana di filtrare attraverso il sistema pavimentazione, evitando alle radici degli alberi di risalire in superficie e di danneggiare il piano di calpestio.

Il progetto prevede infine di realizzare una pensilina coperta, con struttura metallica e panca in legno destinata alla nuova fermata dell’autobus che sarà posizionata tra la scala circolare in muratura e il tratto finale del porticato metallico coperto.