Archivi

redazione@gallurainformazione.it
lunedì, Maggio 23, 2022
AttualitàNews

La Maddalena. Parole accorate e patriottiche del sindaco per inaugurazione della piazza

(di Claudio Ronchi) –A distanza di oltre 200 anni ci troviamo ancora qui a celebrare questa gloriosa ricorrenza, una battaglia che il tempo non ha minimamente offuscato ma che, al contrario, ha preservato, trasmettendoci quei valori di appartenenza, preziosissimi, che ci raccontano il fascino di un’epoca passata”. Parole accorate e patriottiche quelle pronunciate dal sindaco Fabio Lai, ieri, prendendo la parola in occasione della inaugurazione di Piazza 23 febbraio 1793.

“È evidente che noi maddalenini, discendenti di Domenico Millelire”, ha proseguito il sindaco, “portiamo nel nostro sangue quel patrimonio genetico di genti combattive che nessuno potrà mai cancellare. Questa piazza, che oggi andiamo ad inaugurare, non è semplicemente una monumentale opera pubblica ma che sia fulgido esempio dell’importanza di tutelare i nostri confini nazionali. Perché, se di eredità di Domenico Millelire si tratta, questa non può essere semplicemente quella del ricordo di una battaglia o quella dell’importanza di alcuni cimeli nella piazza; egli invece con il suo valore e con la sua consapevole fermezza negli ideali, con quella vittoria ci ha donato il privilegio di poter giurare fedeltà sulla Costituzione più bella del mondo e sul glorioso Tricolore Italiano”.