Archivi

redazione@gallurainformazione.it
mercoledì, Settembre 28, 2022
AttualitàNews

La Maddalena. Sala della Musica: un progetto realizzato in meno di un anno: e ora?

(di Claudio Ronchi) – Era il 19 marzo del 2021 quando Gallura Informazione pubblicò un articolo col quale s’informava che erastato approvato il progetto definitivo-esecutivo relativo ai lavori di “Manutenzione straordinaria parte di immobile comunale da destinare a sala della musica”, redatto dall’arch. Manuel Martina. È ubicato a Due Strade, in via Benedetto Croce, nel piano semi interrato dello stabile che ospita l’Asilo Nido, un locale di circa 200 metri quadrati.

Il progetto prevede la realizzazione di due sale prova, una sala regia ed una sala di registrazione che può essere, all’occorrenza, utilizzata anche come sala prova. Tutti i locali verranno insonorizzati e saranno garantiti dal punto di vista dell’accessibilità e visitabilità”, affermava l’assessora ai Lavori Pubblici, Federica Porcu.

Un altro dei punti del programma elettorale che prende forma in poco tempo, un obiettivo che non riguarda solo la semplice riqualificazione di un edificio, ma che riveste anche una rilevanza sociale importante soprattutto per il mondo giovanile” precisò l’assessora alle Politiche Giovanili, Stefania Terrazzoni. “Con la maggioranza abbiamo deciso di inserirlo nell’elenco delle priorità, finalmente i gruppi locali avranno un luogo ben attrezzato per coltivare una sana passione come la musica”.

Fatta la gara d’appalto, i lavori furono consegnati a metà giugno.

Il progetto prevedeva l’istallazione di idonei pannelli per il trattamento acustico, mixer, casse, microfoni, ma anche l’acquisto di alcuni strumenti da lasciare a disposizione dei frequentatori.

Siamo in d’arrivo; dobbiamo solo decidere la data dell’inaugurazione”; dichiarò, a Gallura Informazione, al termine Consiglio Comunale del 30 novembre scorso, l’assessora alle Politiche Giovanili, Stefania Terrazzoni.

“Praticamente ci sono solo dei dettagli da ultimare; gli interventi sulle strutture sono terminati. Bisogna soltanto portare le strumentazioni, a suo tempo ordinate e arrivate; sono solo da piazzare. Ci saranno dunque le 3 sale, insonorizzate verso l’esterno e tra di loro, con gli strumenti musicali al loro interno, e ci sarà la sala per la registrazione, particolarmente insonorizzata”. Questo consentirà a solisti o gruppi diversi di cantare e suonare contemporaneamente, e consentirà anche contemporaneamente di usufruire della sala di registrazione.

In effetti, fu messo in evidenza, l’unico problema ancora da risolvere è quello della gestione della Sala, che è costata, tra una cosa e l’altra, ben 170mila euro (fondi in parte comunali e in una parte giunti dallo Stato per le servitù militari).

L’8 dicembre ci fu l’annuncio: la Sala della Musica sarà intitolata ad Andrea Giudetti, giovane artista isolano scomparso nel 2008, a soli 23 anni. L’Amministrazione Comunale rispondeva positivamente alla richiesta in tal senso della band “Il Palco della Musica” e dell’associazione musicale “Non dimenticheremo mai Andrea Giudetti”.

L’11 dicembre si sarebbe dovuta tenere l’inaugurazione, informò l’Amministrazione Comunale, “un progetto che abbiamo a cuore e per il quale Massimo Tucci è stato sempre in prima linea con i suoi preziosi suggerimenti. Proprio il nostro Massimo, oggi, è stato colpito da un grave lutto familiare, pertanto abbiamo preso la decisione di rimandare l’evento. Naturalmente – scrisse sempre l’Amministrazione Comunale – ci teniamo moltissimo che siano presenti anche i familiari di Andrea Giudetti, al quale è intitolata la sala musica, perciò appena rientrati a La Maddalena, comunicheremo una nuova data per l’inaugurazione”.

Inaugurazione fatta poi sabato 5 febbraio. Per poterla utilizzare però si dovrà aspettare almeno Pasqua.

L’auspicio è che, per fare un regolamento e per decidere come gestirla non ci voglia più tempo di quello occorso per realizzarla ed arredarla.