Archivi

redazione@gallurainformazione.it
mercoledì, Settembre 28, 2022
AttualitàNews

La Maddalena. In Consiglio si è parlato di obbligo di green pass sui traghetti

(di Claudio Ronchi) – Una delegazione del Movimento Libera Circolazione e Continuità Territoriale ha avuto pubblica audizione all’inizio dei lavori del Consiglio Comunale di questa mattina.

“Alcune restrizioni previste per gli abitanti delle isole minori sono forse eccessive”, ha detto il sindaco Fabio Lai, “ed è per questo che ci siamo mossi istituzionalmente. Ma la presenza in piazza”, ha proseguito, riferendosi alla manifestazione di qualche giorno fa, “ha voluto soprattutto porre l’accento sulla parola rispetto. Non è rispettoso additare come Untori chi ha scelto liberamente di non vaccinarsi; Non è rispettoso non rispettare le regole, come l’utilizzo della mascherina, nei confronti di chi altrettanto liberamente ha scelto di vaccinarsi. Non è rispettoso nei confronti del mondo paragonarsi agli ebrei”.

Il punto principale della questione tuttavia è quello dell’utilizzo del traghetto per il quale è necessario il green pass rafforzato, che presuppone la somministrazione di vaccini anti Covid-19.

“Trovo veramente ingiusto il non poter attraversare questo tratto di mare che è un tratto di strada, è una statale” ha detto il presidente del Movimento, Cristian Giorgi; “Possiamo entrare al supermercato con la mascherina, fare la spesa, non possiamo attraversarlo, il mare, indossando la mascherina, chiusi in macchina o sul ponte, all’aperto”.

Franco Ugazzi, intervenuto successivamente, ha detto di lavorare a Palau, e che il decreto gli “impedisce di svolgere l’attività lavorativa. Sul traghetto si potrebbe vietare di accedere al salone, rimanendo all’aperto in alto. Il traghetto rappresenta la continuità territoriale”.

Successivamente entra è intervenuta Giovannella Urban: “Noi chiediamo al sindaco e all’amministrazione comunale che si uniscano alla nostra richiesta alla Delcomar affinché proceda con controlli a campione e non prima di accedere al mezzo. Riteniamo di avere il diritto di poter usufruire del servizio, assumendoci la responsabilità di un’eventuale sanzione”. Il Movimento, ha proseguito la Urban, ha effettuato una raccolta firme contro il green pass, “oltre 800 cittadini hanno dato la propria adesione, cittadini comuni, cittadini vaccinati e cittadini non vaccinati. Andremo a consegnare le firme raccolte al prefetto”.

Ha chiesto quindi al sindaco e all’amministrazione comunale di sostenere questa loro iniziativa.

Noi non intendiamo fermarci, ha concluso la Urban, “continueremo a combattere, e lo faremo sempre in modo pacifico ma fermo, con ogni mezzo legale che ci viene messo a disposizione”.

Sull’argomento sono intervenuti i consiglieri Gulino, Mureddu e Manconi.