Archivi

redazione@gallurainformazione.it
mercoledì, Settembre 28, 2022
AttualitàNews

La Maddalena. Sterrati: interventi inutili con le piogge; si pensa all’asfalto ecologico

(di Claudio Ronchi) – Se si facesse un censimento (forse è stato anche fatto) ci si renderebbe conto di quante strade bianche ancora ci siano nell’isola di Maddalena che, se da un lato rappresentano elementi ambientali di conservazione della natura (salvo quando vengono utilizzate per realizzare discariche abusive) dall’altro, specialmente se servono zone a più o meno a elevata densità abitativa, e in conseguenza non solo di nubifragi ma anche di normali piogge, costituiscono motivi di serio disagio se non isolamento o addirittura pericolo per coloro che vi abitano.

Ci sono abitanti di alcune zone che da anni e anni chiedono interventi significativi e decisivi sulle strade di campagna che conducono alle loro case, rese impervie dalle acque piovane.

Purtroppo, diversi interventi programmati e poi svolti sono stati ‘resi vani’ da due mesi incredibili di pioggia”, ha affermato il delegato alle Manutenzioni, Luca Falchi.

In effetti, quello che succede è piuttosto normale, nel senso che sterrati oggetto di riparazione, con terricci e altri materiali, questi vengono portati via dalle piogge che restituiscono quelle strade con solchi, canali, pericoli e disagi magari anche maggiori.

“Subito dopo le feste ho svolto un incontro programmatore con gli uffici, a seguito di diversi sopralluoghi e calcolo di materiali necessari, dovremo stanziare le somme essenziali per tutte le strade che necessitano di intervento”, aggiunge il delegato Falchi; “Contestualmente stiamo lavorando con l’assessore ai Lavori Pubblici per una soluzione che potrebbe essere definitiva, attraverso lavorazioni con asfalto ecologico di nuova generazione”.