Archivi

redazione@gallurainformazione.it
mercoledì, Gennaio 19, 2022
AttualitàCulturaNews

La Maddalena. Fabio Lai: faremo del municipio un museo che diminuisca anche il distacco fra palazzo e cittadini

(di Claudio Ronchi) – La novità, voluta dal sindaco Fabio Lai, è che il bello e importante municipio isolano, realizzato ai primi del ‘900, non sia più soltanto il centro politico-amministrativo della città ma anche un sito museale sulla storia di La Maddalena. Per questo è stata stanziata una cifra che si aggira intorno ai 140.000 euro.

Si tratterà di un allestimento permanente, tradizionale e multimediale, relativo alla storia dell’Isola, con elementi grafici guida, soluzioni di arredo e tecnologie a corredo come l’illuminotecnica. Sarà visitabile con guida.

“Il Comune sta per diventare proprietario di cimeli inediti del 1800 e dei primi del 1900, tutti legati alla storia della nostra Città, che verranno esposti in maniera permanente presso la residenza municipale” rivela il sindaco. “L’obiettivo è quello di incentivare il turismo culturale e scolastico, ma anche quello di lasciare una grandissima eredità alle nuove generazioni”.

Il municipio è collocato a circa 300 metri da Piazza 23 Febbraio 1793 (dove i lavori di rifacimento procedono alacremente e che il sindaco spera di poter inaugurare proprio per il 23 febbraio prossimo) e “la trasformazione dello storico palazzo comunale in museo servirà per dare continuità al progetto della piazza, arricchendo il percorso culturale. Un altro tassello verso la creazione di un nuovo modello di Città turistica diverso dalla sola meta balneare”. 

Quello che si intende realizzare infatti è “un grande Expo della cultura isolana capace di attrarre turisti, ma anche di affascinare i maddalenini”.

Del resto, mette in evidenza il sindaco, “i tour culturali e a tema sono cresciuti del 45% a livello globale e del 59% in Italia.  La nostra isola, così ricca di storia, si presta perfettamente per intercettare quella fetta di mercato che gli americani definiscono travel experience”.

Ma il giovane sindaco isolano vuole fare anche di più: “Quando il progetto sarà concluso, l’ufficio del sindaco sarà aperto ogni primo lunedì del mese agli alunni delle scuole di ogni ordine e grado.  Anche dentro questa stanza, infatti, verranno collocati importanti cimeli sempre legati alla storia della Città”.

Un altro obiettivo di Fabio Lai è infatti quello “di diminuire il distacco fra palazzo e cittadini. Troppe persone che ricevo mi dicono di non esserci mai entrati prima d’ora. Dopo la descrizione degli oggetti e il racconto delle guide, farò sedere i ragazzi nella poltrona del primo cittadino, dicendogli che, un domani, saranno loro a governare questa città e saranno i nuovi custodi della nostra gloriosa storia”.