Archivi

redazione@gallurainformazione.it
sabato, Ottobre 1, 2022
CulturaNews

La Maddalena. Il poeta Domenico Battaglia esordisce da romanziere con “Fiore d’agretta”

Domenico Battaglia, 66 anni, poeta e scrittore

(di Claudio Ronchi)

È in libreria, edito da Paolo Sorba, Fiore d’agretta, di Domenico Battaglia, primo romanzo del poeta maddalenino ambientato nel secolo scorso, ai tempi della Grande Guerra e dell’epidemia della Spagnola, tra lavoro e sacrificio ma anche tra aspirazioni, speranza e amore.

A La Maddalena sono presenti numerose famiglie di pescatori; provengono da Pozzuoli, moltissime da Ponza, ma anche da Torre del Greco e da Alghero. In una realtà decisamente povera, alcuni giovani come Silverio, Fiore e Melina, a differenza dei loro genitori rassegnati a quel che offre il quotidiano cercano, in diverse forme, una sorta di riscatto che sia economico, sociale o morale”.

È la vita del protagonista, Silverio, che l’autore segue tra Carloforte ed Iglesias fino alle trincee sull’altipiano di Asiago, a combattere contro gli austriaci, per poi tornare, finalmente, alla sua Isola. Stanco della vita da pescatore però, Silverio parte alla ricerca di un’occasione, di riscatto appunto.

Con “Fiore d’agretta” (in isulanu con traduzione in italiano a fronte), il poeta Domenico Battaglia esordisce dunque come romanziere, dopo aver pubblicato una raccolta di poesie, Prufummu di scavvicciu (2008), una di racconti brevi, I culori du tempu (2013) e un libro autobiografico in poesia e prosa, Scusa Ameri… (2018), con tema il calcio isolano. Libri tutti editi da Paolo Sorba.

Domenico Battaglia conclude ora, con la pubblicazione di questo romanzo, un anno 2021 ricco di soddisfazioni. Dalla la Targa “Gianni Filigheddu”, vinta al Concorso di Poesia Gallurese e Corsa Lungòni, al 2° premio, al Concorso “Peppino Mereu” di Tonara, nella sezione “Poesia e musica”; dal 3° posto al Premio Letterario Città di Olbia, nella sezione Racconti brevi in gallurese e logudorese al 1° posto, nello stesso premio di Olbia e nella stessa sezione, ma dedicata alla poesia, con Di sogni svistita.

A partire dal 2012, con le sue poesie e i suoi racconti, Domenico Battaglia ha ottenuto numerosi riconoscimenti in diversi concorsi letterari in lingua sarda e italiana. Tra gli altri, i seguenti primi premi:

Premio Ozieri di Letteratura sarda (2012), Premiu ‘e poesia sarda Posada (2001-2012-2018), Sant’Antoni de s’ou Mamoiada (2012), Berchidda Premio del centenario della CGIL Gallura (2007) Berchidda Premio Pietro Casu (2021), Sassari Li Punti (2013), Premio Lungoni Santa Teresa Gallura (2016), Coloris e saboris de Iscroca Escolca (2014), Premio Caragnani Calangianus (2014), La Maddalena Il Vento (2001-2003), La Maddalena (Premio del Parco, 2012), Premio Su Contixeddu Brescia (2013), per la poesia; Premio Ozieri di Letteratura sarda (2013), Paulicu Mossa Bonorva(2017), Premio Città di Nuoro (2018), Premio Agghju Aggius (2005-2007-2018), Santu Lussurgiu (2011), Premio Pabàriu Fordongianus (2011), Ozieri Logudoro (2016), Sassari R. Bertolotti (2017), per la prosa. Con il racconto Fiore di campo, infine, è stato finalista al Premio Internazionale di narrativa “Il Prione” di La Spezia (2016).