Archivi

redazione@gallurainformazione.it
sabato, Dicembre 10, 2022
BreviNews

Luogosanto. Indagine in paese e a Tempio, sui percettori del reddito di cittadinanza

(di Claudio Ronchi) – Ci sarebbero cittadini tempiesi e lucusantesi tra le 18 persone che, in base a un’indagine svolta dai Carabinieri di Tempio e della locale stazione, avrebbero usufruito indebitamente del reddito di cittadinanza. La somma complessiva sarebbe di quasi 140.000 euro.

Dall’esame incrociato tra i dati documentali e le risultanze acquisite, stando a quanto sostengono i Carabinieri, sarebbero emerse irregolarità nelle procedure di dichiarazione del possesso dei requisiti.

In particolare, informano sempre i militi in un comunicato, sarebbe stata rilevata la ricezione del reddito di cittadinanza pur in presenza di titolarità di imprese, inizio attività lavorativa, false dichiarazioni relative a residenze fittizie anche per nascondere altri conviventi percettori di reddito o lavoratori in nero.

Sarebbero anche emerse irregolarità sul territorio nazionale da parte di cittadini stranieri. A seguito di ciò sono state anche avviate le procedure per la sospensione e la revoca del reddito di cittadinanza, come previsto dalla normativa vigente.

L’indagine è condotta dal procuratore della Repubblica di Tempio, Gregorio Capasso.