Archivi

redazione@gallurainformazione.it
venerdì, Gennaio 28, 2022
AttualitàNews

Palau. Approvato il progetto preliminare per la ristrutturazione del parco del Tartafone; si riuscirà realizzato prima dell’estate?

(di Claudio Ronchi). Ci vorranno circa 70.000 euro, peraltro già in cassa, per riqualificare l’area verde del Parco Sentiero del Tartafone, una zona posta nord-ovest del paese dove, appunto, si trova il Tartafone, la roccia granitica scavata dal vento (tafone) a forma di tartaruga: dalla crasi dei due nomi è nato il nome del Parco.

L’area, nonostante sia inserita in un contesto ormai urbanizzato, conserva caratteri pressoché naturali, con presenza di diverse emergenze rocciose, che la connotano fortemente, e dislivelli talora marcati. Si caratterizza punto di vista vegetazionale per la presenza diffusa di macchia mediterranea, composta principalmente da cisto, lentischio, euforbia, erica, fichi d’India e olivastri. In prossimità dell’angolo nord ovest si trova il Tartafone, A lato di questa si trova un altro tafone.
L’area è stata fin dagli anni passati adibita a parco pubblico. L’ingresso principale è dal Via del Faro.

Nei giorni scorsi l’Amministrazione Manna ha provato il progetto preliminare. Tra gli interventi previsti c’è la revisione delle staccionate, mentre il miglioramento della fruizione e della valorizzazione sarà assicurato dalla realizzazione di alcuni brevi sentieri, che saranno illuminati e meglio indicati attraverso il più generale ripristino della cartellonistica.

Naturalmente, siamo ancora al progetto preliminare: c’è ora redigere quello definitivo, a provarlo, bandire la gara, proclamando il vincitore, consegnare i lavori, attendere che finiscano e finalmente tagliare il tradizionale nastro di colore.

Taglio del nastro che, ci si augura, possa essere fatto prima possibile, magari prima della prossima estate.