Archivi

redazione@gallurainformazione.it
martedì, Giugno 28, 2022
CulturaStoria

20 ANNI FA-LA MADDALENA. Quando all’Isola tornò il Compartimento Marittimo

20 ANNI FA-LA MADDALENA. Quando all’Isola tornò il Compartimento Marittimo

(di Claudio Ronchi) – Declassata nel lontano 1959 ad Ufficio Circondariale Marittimo (Circomare), vent’anni fa, nell’agosto 2001 La Maddalena fu rielevata al rango ed alle competenze di Compartimento Marittimo (Compamare).

Con D.P.R. n. 365 del 20 agosto 2001 (pubblicato sulla G.U. n. 233 del 6.10.2001) ci fu l’istituzione, al comando del quale fu assegnato il capitano di fregata, Cosma Scaramella.

Compamare La Maddalena ebbe, tra gli altri, il delicato compito di controllo dell’intenso traffico delle Bocche di Bonifacio e di vigilanza sull’intera area marina del Parco Nazionale dell’Arcipelago al quale s’è aggiunta, recentemente, l’Area Marina Protetta di Capo Testa-Punta Falcone, a Santa Teresa Gallura.

Fu nel 2001 che il nuovo comando, forte allora di oltre 40 uomini tra ufficiali, sottufficiali e marinai, trasferì la propria sede in piazza Umberto I (complesso ex Marifari e Genio Marina, nella foto), mentre i locali di piazza Saint Bon hanno continuato ad operare come corpo di guardia e caserma.

Con Decreto 22 ottobre 2001 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (pubblicato sulla G.U. del 13.11.2001) furono inoltre modificate le sigle delle navi minori e dei galleggianti. Le vecchie sigla di Compamare Olbia, alla quale La Maddalena, Palau e Santa Teresa appartenevano, e cioè 1-OL (La Maddalena), 7-OL (Palau)e 5-OL Santa Teresa furono sostituite con LM (La Maddalena), 1-LM (Santa Teresa di Gallura), 2-LM (Palau).

Per l’Isola, che fu la culla della Marina Sarda e della Marina italiana, fu un importante riconoscimento nonostante in quel periodo fosse imminente il trasferimento anche formale (di fatto era già avvenuto) della sede di Marisardegna, da Piazza Comando a Cagliari.