Archivi

redazione@gallurainformazione.it
lunedì, Novembre 29, 2021
CulturaStoria

10 ANNI FA-LA MADDALENA. ‘Il giornale di bordo dal capitano Garibaldi’, di Anna Tola

La Maddalena. In primo piano Anna Tola, Maria Caterina Conti ed Antonello Camarda

10 ANNI FA-LA MADDALENA. ‘Il giornale di bordo dal capitano Garibaldi’, di Anna Tola

(di Claudio Ronchi) – “Con questa serata diamo ufficialmente inizio all’attività 2011-2012 della Biblioteca Comunale!”. Sono passati 10 anni da quell’evento culturale, aperto dalle parole pronunciate della direttrice, Maria Caterina Conti, organizzatrice della manifestazione dedicata alla presentazione del libro ‘Il giornale di bordo dal capitano Garibaldi’, scritto da Anna Tola.

Con lei era presente l’editore Paolo Sorba, alla terza pubblicazione, allora, delle ricerche della scrittrice sardo-bergamasca, ed alla settima, allora, dedicata a Garibaldi, che andò a far parte della collana ‘La Garibaldina’.

“Sono grata alla dottoressa Maria Conti” affermò la Tola, “per avermi offerto la possibilità di essere ospite della Biblioteca Comunale, tempio della cultura e fonte del sapere, luogo a me molto familiare per le mie ricerche”.

La ricercatrice informò come, nel 2005, nell’Archivio di Stato di Palermo, avesse scoperto un eccezionale documento, scritto da Garibaldi, in inglese, un diario “che riporta alla luce un Garibaldi pioniere della vela, impa­vido Capitano che sfida le tempeste dei mari”.

Dal documento Anna Tola ricavò appunto il libro ‘Il giornale di bordo del capitano Garibaldi’, opera ricca d’importanti e interessanti notizie inedite. Il viaggio di Garibaldi durò complessivamente 4 anni, dal 1850 al 1854. Partì da New York sul Geòrgia, diretto a Panama e sostò due volte all’Avana. Come passeggero navigò verso il Nicaragua, l’Honduras e El Salvador. Poi al comando del Carmen, carico di merci, Garibaldi af­frontò, con incredibile coraggio, tempeste, tzunami, tifoni e per­sino i pirati, nei lontani mari d’Oriente.

Attraversò l’Oceano Pacifico, circumnavi­gò l’America Latina e doppiò il terribile Capo Horn, raggiungendo infine Bo­ston, il 6 settembre 1853.

Il Giornale di Bordo si conclude con gli appunti della nave Common­wealth, al comando della quale Garibaldi salpò da Boston, attraversò l’Ocea­no e attraccò a Londra, per giungere finalmente a Genova il 7 maggio 1854.

Il libro è corredato di calcoli nautici e astronomici e di alcune cartine geografiche che spiegano il suo peregrinare nei mari del Mondo, Mondo dal quale non si isolò, rimanendone collegato attraverso le corrispondenze, le sue lettere, inviate e ricevute, dalle quali emergono “i sentimenti di un uomo in esilio, innamorato e preoccupato per le sorti dell’Italia e del­la sua famiglia”.

Alla presentazione era presente un pubblico numeroso ed il sindaco, Angelo Comiti.