Archivi

redazione@gallurainformazione.it
sabato, Dicembre 4, 2021
AttualitàNews

La Maddalena. L’allarme delle Minoranze: all’ospedale possibili altre chiusure; e l’Amministrazione Comunale?

(di Claudio Ronchi) – Da documenti approvati e in via d’approvazione in Regione, “si deduce la chiusura degli ultimi reparti superstiti del Paolo Merlo”. Lo scrivono, allarmati, i consiglieri di Minoranza Rosanna Giudica, Anna Lisa Gulino e Alberto Mureddu.

“Sembra debbano scomparire definitivamente la diagnostica a distanza, la dialisi, il laboratorio di analisi ed il centro fisioterapico, questi ultimi con numeri, che non ne giustificherebbero la cancellazione”.

Oltretutto, scrivono i tre, “la paventata apertura dell’Ospedale di Comunità e della Casa della Salute, decantati come la panacea di tutti i mali della Comunità maddalenina, non trovano però riscontro nella previsione di spesa per le opere pubbliche della Regione Sardegna, appena approvata”.

I documenti ai quali si riferiscono i tre consiglieri di Minoranza sono, la Bozza di Riforma Sanitaria Regionale, il Bilancio Sanitario Regionale avvenuto il 15 novembre e il Piano delle OO.PP. approvato il 18 novembre u.s.

“Ad oggi non è dato conoscere quali siano le azioni messe in campo dall’Amministrazione Comunale e le interlocuzioni con il Presidente della Giunta Regionale”; eppure, proseguono le Minoranze,“leggiamo continuamente sulla Stampa degli incontri dell’Assessore con i Sindaci di tutta la Sardegna, anche con quelli dei comuni più vicini a noi e ci amareggia non avere notizie da chi ha il potere di decidere in tema sanitario”.