Archivi

redazione@gallurainformazione.it
sabato, Dicembre 4, 2021
AttualitàNews

La Maddalena. Sempre meno nascite … in un’Isola dove non si può più nascere

(di Claudio Ronchi) –   Ad oggi, 23 novembre, risultano essere nati a La Maddalena, ovvero iscritti dalla nascita nell’Anagrafe Comunale, 53 tra bimbe e bimbi.

Il loro numero ha già superato quello dei nati nel 2020, che erano stati 49; e siccome manca un mese abbondante alla fine dell’anno, questo numero di nuove isolane e nuovi isolani, potrebbe migliorare.

Magari non arrivando ai 67 nati del 2019 ma avvicinandosi …

Questi bimbi, che noi riteniamo “maddalenini” in realtà all’Isola non sono nati, essendo venuti alla luce per la loro stragrande maggioranza, al Giovanni Paolo II di Olbia, a Sassari o altrove.

Come è noto, è dall’ottobre del 2016 che il Punto Nascita, nuovo, attrezzato ed efficiente, dell’ospedale Paolo Merlo, venne “sospeso”, ed è tuttora chiuso. Da allora sono passati ben 5 anni, tra proteste, manifestazioni, incontri, promesse, speranze, delusioni.

Nel 2018 nacquero 51 bambini, nel 2017 ne nacquero 65; a nascere invece nel 2016 furono in 58. In questo quinquennio di chiusura del Punto Nascita (lasciando fuori 2016 perché per buona parte dell’anno questo era aperto), sono nati complessivamente 285 bimbi con una media di 57 per anno. Dunque, al momento, al 23 novembre di questo 2021, ci si trova al di sotto di questa media che si potrà eguagliare se da qui al 31 dicembre dovessero nascere altri 5 bimbi.

La media dei nati nel quinquennio precedente (2016-2012) per un totale di 386 bimbi nati è stata di 77 bimbi per anno, contro, come abbiamo già riportato i 57 per anno dell’ultimo quinquennio. Un crollo!

Che diventa ancora più consistente se si considera il quinquennio 2011-2007, quando, a nascere, furono in 469, con una media annua di 94 bimbi (il record ci fu nel 2007, con 102 nascite).

Questo è quanto, e ognuno tragga le proprie conclusioni … umane, psicologiche, sociali e politiche.