Archivi

redazione@gallurainformazione.it
sabato, Dicembre 4, 2021
News

La Maddalena. Oggi si conferisce la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto

La Maddalena. Oggi si conferisce la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto

(di Claudio Ronchi) – Il sindaco Fabio Lai ha voluto attendere proprio il 4 novembre, giorno in cui cadono i cent’anni (4 novembre 1921) della tumulazione del Milite Ignoto all’Altare della Patria, Roma.

Molti Comuni lo hanno già fatto, ma per solennizzare maggiormente la ricorrenza si è voluto attendere proprio il giorno esatto.

Terminata da qualche anno la Prima Guerra Mondiale, in quel lontano 1921 l’allora Ministero della Guerra costituì un’apposita commissione col compito di recarsi nei luoghi dove più aspre e sanguinose furono le battaglie (Rovereto, Dolomiti, Altipiani, Grappa, Montello, Basso Piave, Cadore, Gorizia, Basso Isonzo, San Michele, tratto da Castagnevizza al mare), dove evrebbe dovuto scgliere una salma ignota non identificabile.

E individuarono 11 salme, che furono trasportate nella basilica di Aquileia dove Maria Bergamans, madre di un soldato italiano caduto in combattimento, risultato disperso, ne scelse una.

Quel feretro fu trasportato in treno fino a Roma, e durante il tragitto e non solo nelle stazioni, moltissimi italiani vollero salutare quella salma che rappresentava il sacrificio della vita di tanti italiani.

Giunto a Roma, dopo solenni cerimonie, il feretro del Milite Ignoto venne collocato nel sacello e tumulato presso al Vittoriano, da quel momento ribattezzato e chiamato anche Altare della Patria.