Archivi

redazione@gallurainformazione.it
sabato, Dicembre 4, 2021
AttualitàNews

La Maddalena. L’adesione al Distretto del Turismo

(di Claudio Ronchi) – È nato il Distretto del Turismo tra Gallura e il Monte Acuto, più precisamente tra l’Unione dei Comuni della Bassa Gallura, l’Unione dei Comuni dell’Alta Gallura, la Comunità Montana del Monte Acuto e il Comune di Olbia. In tutto si tratta di 38 Comuni.

Un progetto del quale sono state gettate le prime basi e che ha iniziato conformarsi, con l’obiettivo di creare un prodotto turistico che consenta la promozione della destinazione gallurese nei mercati turistici nazionali ed internazionali, nella differenziazione tra realtà costiere e realtà montane. Per la creazione della destinazione il Distretto s’avvale di Joseph Ejarque, spagnolo, esperto internazionale di marketing turistico e Destination Management Organization; temporalmente si parla di Destinazione Gallura 2022-2025

Gli aderenti al Distretto hanno già fatto insieme due incontri, uno a San Teodoro e l’altro ad Arzachena, incontri ai quali oltre ai pubblici amministratori hanno partecipato anche oltre un centinaio di imprenditori.

“L’idea di fondo è quella di fare sistema – afferma Gianvincenzo Belli, assessore al Turismo del Comune di La Maddalena – anche in riferimento alla possibilità di accedere dal PNRR, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.; facendo sistema c’è la possibilità di ottenere maggiori punteggi. La Maddalena – prosegue Belli – all’interno del Distretto vuole svolgere il ruolo di città a vocazione turistica mettendo in campo le forze che ha, tra l’altro, la candidatura a Capitale Italiana della Cultura che, dal punto di vista mediatico, sicuramente porterà dei vantaggi”.