Archivi

redazione@gallurainformazione.it
lunedì, Novembre 29, 2021
Berta maggiore (Foto Parco Nazionale Arcipelago di La Maddalena)
BreviCulturaNews

La Maddalena. Soccorsa una Berta maggiore: è tra gli uccelli marini coloniali oggetto di tutela

Berta maggiore (Foto Parco Nazionale Arcipelago di La Maddalena)

(di Claudio Ronchi) – Nella giornata del 25 ottobre scorso, un cittadino di La Maddalena ha avvistato una Berta maggiore in difficoltà e ha avvisato il Parco Nazionale per poterla soccorrere.
Il personale dell’Ente, raggiunto l’uccello marno, l’ha accudito e poi consegnato al Corpo Forestale Di Vigilanza Ambientale che, a sua volta, lo ha affidato alle cure di un veterinario.

Nel territorio del Parco Nazionale nidificano alcune specie di uccelli marini coloniali oggetto di tutela: la Berta maggiore appunto, il Gabbiano corso, il Marangone dal Ciuffo, la Sterna comune, l’Uccello delle Tempeste.

Nel territorio del Parco soggiornano anche altri animali, non meno importanti ai fini della tutela della biodiversità: rapaci, ardeidi, piccoli rettili e mammiferi chirotteri, assolutamente innocui.

I pennuti per primi menzionati, oggetto di particolare tutela, si raggruppano, per la riproduzione, sulle piccole isole dell’Arcipelago, mostrando una spiccata fedeltà al sito prescelto, con l’eccezione del Gabbiano corso che sceglie punti diversi ogni anno per costruirsi il nido.

Riproducendosi in precisi periodi dell’anno e in gran numero, questi uccelli sono particolarmente vulnerabili.

Predatori e/o a condizioni sfavorevoli relative alla disponibilità delle risorse alimentari sono i loro nemici.

Sono specie protette a livello europeo, e gli Stati Membri hanno emanato apposite normative di tutela al fine di conservarne le specie.