Archivi

redazione@gallurainformazione.it
lunedì, Agosto 15, 2022
AttualitàNews

La Maddalena. Agostina, salvata nel Parco di La Maddalena, è stata curata in quello dell’Asinara, e qui liberata in mare

(di Claudio Ronchi) – Dopo alcune settimane, “Agostina” ha iniziato ad espellere un notevole quantitativo di residui plastici, come buste e frammenti di barattoli, anche grazie alla somministrazione di un tipo di alimentazione a base di pesce grasso, utile nella riattivazione della peristalsi intestinale. Una radiografia aveva evidenziato uno stato di costipazione intestinale causata dall’ingestione di materiale plastico.

Agostina è il nome col quale è stata “battezzata” la tartaruga marina caretta caretta, notata in difficoltà, nelle acque del Parco Nazionale di La Maddalena, da alcuni diportisti, e soccorsa dall’Associazione “Seame Sardinia”.

Trasportata ed ospedalizzare al Centro Recupero Tartarughe Marine dell’Asinara, qui dopo essere stata curata, e dopo poco due mesi e mezzo è tornata nel suo ambiente naturale in piena forma clinica, rimessa in mare dalla spiaggia di Cala Spalmatore, nel Parco Nazionale dell’Asinara.