Archivi

redazione@gallurainformazione.it
lunedì, Agosto 15, 2022
AttualitàNews

La Maddalena. A un anno dalle elezioni le opposizioni Giudice-Gulino tirano le orecchie all’Amministrazione Lai

La Maddalena. A un anno dalle elezioni le opposizioni Giudice-Gulino tirano le orecchie all’Amministrazione Lai.

(di Claudio Ronchi) – L’opposizione dei gruppi Gulino-Giudice, a un anno dalla sconfitta elettorale, tira le orecchie alla maggioranza del sindaco Fabio Lai, che quelle elezioni vinse, e ci riuscì promettendo di risolvere problemi vecchi e nuovi, e di dare “ripartenza” e un futuro agli isolani.

Il programma elettorale dell’Amministrazione Lai è sicuramente molto ambizioso, certamente non attuabile in 1 anno ma”, scrivono Rosanna Giudice, Annalisa Gulino, Manila Salvati ed Alberto Mureddu, “considerando i tanti proclami ma, soprattutto, le esigenze della comunità, ci saremmo aspettati qualche passo in avanti, almeno sulle questioni più urgenti o sulle partite già aperte ed in itinere. 5 anni passano velocemente e le azioni concrete vanno messe subito in campo”.

Ricordate le annose ed irrisolte questioni dell’ex Ospedale Militare, dell’ex Arsenale, e dell’ex Club Med, comunque non di competenze diretta del Comune, le opposizioni chiedono conto della Pubblica Illuminazione, della Toponomastica, del Civico Mercato, del Pietro Secci, del Cimitero, del Puc e di altre questioni e problemi sotto gli occhi dei cittadini; nonché di alcuni punti del programma elettorale promessi e non ancora attuati, quali i Parchi Gioco inclusivi, l’Accademia della Nautica, la Sala della Musica, il Punto Inps, lo Sportello Sociale ecc.

Dopo aver domandato all’Amministrazione Comunale dove pensa di ricollocale i parcheggi eliminati dal Piazza XXIII Febbraio, viene segnalato “uno stato di abbandono che interessa il verde pubblico, su cui in passato tanto è stato fatto ma che, in un anno, è stato pressoché abbandonato e, oggi, richiederebbe un nuovo ed importante impegno economico per poter essere ripristinato” oltre “all’azzeramento della programmazione per la pulizia dei quartieri cittadini”.

“Non abbiamo ancora visto i frutti del dialogo e della collaborazione con l’Ente Parco Nazionale”, aggiungono i Gruppi Giudice-Gulino, non menzionando, in questo documento, la questione Ospedale, della quale peraltro si sono sempre occupati, anche con effetto trainante.