Archivi

redazione@gallurainformazione.it
sabato, Dicembre 4, 2021
AttualitàNews

Arzachena. A Pannella, Iotti, Berlinguer e Cossiga intitolati 4 parchi; mappati 130 nuovi toponomi

(di Claudio Ronchi) – Quattro parchi sono stati intitolati ad altrettanti politici: al radicale Marco Pannella, ai comunisti Nilde Iotti (prima donna eletta presidente della Camera dei deputati) ed Enrico Berlinguer (leader del più grande partito comunista dell’Occidente) e al democristiano Francesco Cossiga più volte ministro e Presidente della Repubblica (questi ultimi due, sardi e di Sassari). A Pannella è stato attribuito il parco pubblico esistente nella “zona Fraicu”; a Enrico Berlinguer il parco pubblico posto all’ingresso di Cannigione; a Nilde Iotti il giardino pubblico di Via “Paolo Dettori” (di fronte all’Istituto Alberghiero); a Francesco Cossiga invece sia attribuito il parco (non appena ultimato il progetto di qualificazione aree confiscate alla mafia) sito di fronte al camping di Arzachena.

Tutto questo dietro proposta dell’assessore alla Polizia Municipale e Viabilità, Salvatore Mendula, il quale ha avviato, 3 anni fa, l’aggiornamento del Piano della Toponomastica Comunale. Concluso il primo lotto di lavori per la nomenclatura delle vie cittadine e l’assegnazione dei numeri civici nel 2020, venerdì scorso la Giunta Comunale ha approvato la mappatura di altri 130 nuovi toponomi con l’installazione di oltre 300 cartelli nell’agro e nei borghi sul mare e l’intitolazione di 4 parchi a personaggi politici che hanno segnato la storia italiana.

Il piano della toponomastica approvato dà risposte ai cittadini dal punto di vista logistico e dei servizi. Allo stesso tempo, è uno strumento per promuovere il territorio e la nostra storia”, spiega il sindaco Roberto Ragnedda. “Abbiamo dato risalto ai toponimi originari legati agli antichi stazzi come Liccia Barria, Li Nudischeddi, Pitrizza, Lu Cumitoni, Liscia Ruja, Li Cuponi. Mentre via Giuseppe Mentasti e via Paolo Riccardi rievocano il recente passato legato alla nascita della Costa Smeralda. Valori e principi legati alla storia politica italiana, ai diritti civili, alle pari opportunità, invece, saranno ricordati grazie a personaggi come Nilde Iotti, Francesco Cossiga, Marco Pannella ed Enrico Berlinguer scelti per i parchi del centro e dei borghi”.