Archivi

redazione@gallurainformazione.it
lunedì, Novembre 29, 2021
AttualitàNews

La Maddalena. Il triste epilogo della Dante Novaro

(di Claudio Ronchi) – Per vent’anni (salvo il tempo di alcune missioni in Italia e all’Estero), la motovedetta Dante Novaro ha avuto gli ormeggi a Cala Gavetta, facendo bella mostra di sé in tante foto scattate in questi anni.

Nell’Arcipelago, oltre all’ordinaria attività (di controllo, ricerca e soccorso in mare), l’ammiraglia della piccola flotta della Guardia Costiera, ha trasportato negli anni, verso La Maddalena, da Palau e non solo, diverse personalità giunte in visita, militari, politiche, civili e religiose, nonché ha ospitato studiosi e ricercatori, scolaresche, troupe televisive e giornalisti.

Costruita nel 1975 è, tra l’altro, stata impiegata in Albania e Spagna, in diverse operazioni.

Ieri mattina, 19 ottobre, la CP 313 “Dante Novaro” ha mollato gli ormeggi da Punta Chiara – dove si trovava da qualche tempo – per compiere il suo ultimo, triste, viaggio, neanche più con quelli che un tempo erano i suoi potenti motori ma a rimorchio, in direzione del porto di Santa Teresa Gallura, dove sarà demolita e smaltita, a cura di una ditta specializzata.

Triste epilogo di un’imbarcazione sulla quale anche molti militari maddalenini hanno fatto parte dei vari equipaggi.