Archivi

redazione@gallurainformazione.it
sabato, Dicembre 4, 2021
CulturaNews

La Maddalena. Oggi le visite al Forte Sant’Andrea, a cura del Fai

La Maddalena. Oggi le visite al Forte Sant’Andrea, a cura del Fai

(di Claudio Ronchi) – Oggi sabato 16 ottobre, grazie alleGiornate FAI d’Autunno a agli Apprendisti Ciceroni del Liceo G.Garibaldi del Fai, si possono visitare il Forte Sant’Andrea, e quelle che furono la Caserma dei Cannonieri e le Officine di Artiglieria. Le visite saranno nei seguenti orari: 09:00-12:00/15:00-18:00, con gruppi per ogni turno di 20/25 persone. È consigliata la prenotazione on line.

Il forte Sant’Andrea, la Caserma dei Cannonieri e le Officine di Artiglieria, scrivono gli organizzatori, “pur costruiti in tempi differenti, sono interconnessi fra loro e ripercorrono la storia della Maddalena dal Settecento ai giorni nostri. Forte Sant’Andrea – La Maddalena – centro storico – via Balbo Il forte Sant’Andrea, costruito nel 1790 su uno sperone di roccia per difendere il nuovo abitato costituitosi presso Cala Gavetta, ha avuto un ruolo fondamentale nel 1793 quando l’arcipelago di La Maddalena ha subito il tentativo di invasione francese e il pesante bombardamento da parte dell’artiglieria comandata dal giovane napoleone Bonaparte. È diventato, in seguito, prigione per contestatori politici e, nel 1864, carcere mandamentale. Dismesso e ristrutturato, è stato sede dell’Associazione dei Carabinieri; ora dovrebbe diventare un museo. Complesso dell’Artiglieria – La Maddalena – Centro storico – via Regina Margherita Accanto al forte sorge la Caserma dei Cannonieri, voluta dall’ammiraglio Desgeneys nel 1808. All’inizio del Novecento, con la costruzione di un piano rialzato, la Caserma è diventata comando di Artiglieria Marittima della Piazzaforte istituita nel 1887; una sua ala fu adibita a Colombaia militare. Durante il fascismo la Caserma ospitò il Comando della III Legione Milmart. Poi, a partire dal 1949, cambiò decisamente destinazione d’uso diventando una scuola: l’Istituto Magistrale. Oggi ospita le classi del Liceo Scientifico, mentre le officine annesse al Comando di Artiglieria sono diventate sede della biblioteca comunale”.

Nel forte Sant’Andrea, restaurato ai tempi delle Amministrazioni Birardi, è intenzione dell’attuale Amministrazione Comunale, realizzare un museo e un centro informativo storico-culturale.