Archivi

redazione@gallurainformazione.it
domenica, Ottobre 17, 2021
AttualitàNews

Santa Teresa Gallura. Divieti e deroghe nei giorni della festa patronale

(di Claudio Ronchi) – In occasione dei festeggiamenti patronali del 14-15-16 ottobre, organizzati dai Fidali 77, la sindaca Nadia Matta, ha disposto con ordinanza n. 42 che nella piazza Vittorio Emanuele, a tutela della incolumità, dell’ordine e della sicurezza pubblica, in occasione degli eventi di pubblico spettacolo previsti nei suddetti giorni, è fatto divieto “agli esercenti attività commerciale su area pubblica o privata, ai titolari di esercizi pubblici ed attività artigianali, di vendere per asporto alcolici od altre bevande, in bottiglie di vetro e lattine”. È fatto inoltre divieto “a chiunque di introdurre, consumare o abbandonare cibi e bevande in genere, in contenitori o bottiglie di vetro nonché il lattine”.

Con ordinanza n. 41 la sindaca ha disposto poi, sempre in occasione degli eventi previsti nei giorni 14-15-16 ottobre, che nella piazza Vittorio Emanuele e nelle vie limitrofe del centro storico sia vietato lo sparo di mortaretti, petardi, botti e oggetti pirotecnici di qualsiasi tipo e denominazione ancorché in libera vendita.

Accogliendo infine la richiesta del Comitato Fidali 77 per una proroga degli orari di diffusione della musica rispetto al regolamento comunale, è stata disposta con ordinanza n. 43 l’autorizzazione alla diffusione della musica, sempre nelle giornate del 14-15-16-17 ottobre, fino alle 3:00 del mattino. Il livello di emissione sonora tuttavia deve essere contenuto entro i parametri riportati sull’inquinamento acustico per attività rumorosa temporanea.

Con ordinanza dirigenziale infine è stato disposto che dalle 8:00 del 14 ottobre sino a tutto il 16 ottobre, “nelle vie Cavour, Umberto, Magnon, Carlo Alberto, Regina Margherita, Bechi e nella piazza Vittorio Emanuele, sono vietati il transito e la sosta di tutti i veicoli, fatta eccezione per quelli utilizzati dagli organizzatori della manifestazione ed agli operatori per il commercio su aree pubbliche”.