Archivi

redazione@gallurainformazione.it
giovedì, Ottobre 28, 2021
CF Renato Signorini, capo del Compartimento Marittimo e comandante del Porto di La Maddalena
AttualitàNews

La Maddalena. Guardia Costiera: quest’estate aumentate del 30% le sanzioni amministrative

La Maddalena. Guardia Costiera: quest’estate aumentate del 30% le sanzioni amministrative

(di Claudio Ronchi) – Anche nel Compartimento Marittimo di La Maddalena è terminata lo scorso 19 settembre, l’operazione “Mare Sicuro 2021”, iniziata il 19 giugno.

Causa la pandemia, si è assistito quest’ estate ad un notevole incremento delle presenze sul territorio e del traffico navale in tutto l’Arcipelago di La Maddalena con un’attività di vigilanza ambientale intensificata nelle acque del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena e dell’Area Marina Protetta di Capo Testa – Punta Falcone.

Occorre rispettare il Mare e le norme vigenti”, dice il capo del Compartimento Marittimo e comandante del Porto di La Maddalena – Capitano di Fregata Renato Signorini, “perché tutti possano godere delle meraviglie dell’Arcipelago di La Maddalena in modo sereno e sicuro”.

Al termine dell’operazione Mare Sicuro, sono stati rilevati i seguenti dati:

Sono state 7 le unità navali soccorse per avarie al motore, per incaglio ovvero per le avverse condizioni meteorologiche;

Sono state 45 le persone soccorse in mare, nessun decesso;

Sono stati 474 i verbali amministrativi elevati per un totale di oltre € 500.000, per violazioni dell’Ordinanza di Sicurezza balneare, del Codice della Nautica da diporto, della disciplina della pesca ricreativa e sportiva; ancora per violazioni delle norme sull’utilizzo del demanio marittimo e sulla gestione degli stabilimenti balneari e per le violazioni delle disposizioni regolamentari emanate dall’Ente Parco Nazionale Arcipelago di La Maddalena;

Sono state 3 le comunicazioni di notizia di reato trasmesse all’Autorità Giudiziaria, per abusiva occupazione di area demaniale marittima, realizzazione ovvero innovazione di manufatti in area demaniale, violazione delle norme in materia ambientale e della sicurezza della navigazione.

La Guardia Costiera evidenzia “una variazione incrementale rispetto all’anno precedente pari al 30 per cento delle sanzioni amministrative, contrastata da una netta diminuzione del 87 per cento delle notizie di reato inviate alla competente Autorità Giudiziaria”.