Archivi

redazione@gallurainformazione.it
lunedì, Novembre 29, 2021
AttualitàCulturaNews

La Maddalena. La ristrutturazione del Museo Navale sarà finanziata per oltre la metà dal Parco Nazionale

(di Claudio Ronchi) – Un tassello, uno tra i tanti che dovranno essere prodotti a sostegno dell’ambiziosa aspirazione di poter diventare, nel 2024, Capitale Italiana della Cultura, potrà essere la ristrutturazione e riapertura al pubblico del Museo Navale Lamboglia.

Per la quale dovrebbe giungere l’importo di 880.000 euro da parte del Parco Nazionale. Lo scorso 23 settembre infatti, il Consiglio Direttivo dell’ente, approvando l’intesa fra Parco e il Comune consistente nella partecipazione al Programma “Parchi per il Clima”, ha “mandato avanti” la scheda che prevede appunto di attuare, “interventi di efficienza energetica con opere da attuare presso il Museo Lamboglia”.

“La sinergia che avevamo tempo fa messo in campo col Parco sta iniziando a prendere forma”, ha commentato l’assessore Gianvincenzo Belli.

Della ristrutturazione del Museo Navale abbiamo approvato, qualche mese fa, il progetto preliminare, e presto passeremo all’approvazione del progetto esecutivo e quindi all’appalto dei lavori. Il valore complessivo dell’intervento è di 1 milione e mezzo di euro”. Oltre la metà dei quali dunque con finanziamento del Parco.

Il nuovo Museo Navale-Lamboglia, dovrà essere una struttura ampliata, modernizzata, che offra nuovi servizi ai visitatori, dai bagni al bar, al bookshop a strumenti multimediali.

Oltre agli interessanti e in alcuni casi rari reperti archeologici di una nave oneraria romana, naufragata nei pressi dell’isola di Spargi, il nuovo museo offrirà approfondimenti sull’ambiente marino, le scienze naturali e sull’educazione ambientale.

“L’obiettivo è riuscire a riaprirlo entro il 2022”, si propone l’assessore Belli.