Archivi

redazione@gallurainformazione.it
domenica, Ottobre 17, 2021
AttualitàNews

La Maddalena. “Twister” è tornato libero a nuotare; la caretta caretta restituita al mare

(di Claudio Ronchi) – Dopo 6 mesi di degenza presso il Centro di Recupero Tartarughe Marine in Difficoltà (Crama) dell’Asinara, dove è stato curato da una infezione polmonare, plastica ingerita e lesioni al carapace, il giovane esemplare maschio di tartaruga marina caretta caretta, battezzato “Twister” ha ripreso il largo lunedì 27 settembre nelle acque del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, ad est di Caprera.

Era stato soccorso, su segnalazione di un cittadino, lo scorso 24 marzo, dall’Associazione Seame Sardinia, per conto del Parco Nazionale di La Maddalena, mentre nuotava con frequenti sbandamenti e rotazioni associati a torsione del collo sul lato sinistro, e presentava una lesione di piccole dimensioni, riferibile a un trauma da investimento da parte di qualche imbarcazione.

La tartaruga riconsegnata al mare, si è subito immersa, informa l’Ente Parco, “per poi riemergere alcune volte per prendere aria e, ci piace pensare, per “salutare i suoi salvatori”. Il suo stato di salute e le condizioni di movimento si sono rivelate subito più che buone e in pochi attimi “Twister” ha preso il largo per affrontare nuovamente la sua vita in libertà!”.

Il Parco Nazionale ricorda, in caso di spiaggiamento e/o di avvistamento di tartarughe marine, delfini o altri cetacei in difficoltà, non avvicinarti troppo all’animale, evita di toccarlo e chiama subito la Capitaneria di Porto (𝟭𝟱𝟯𝟬) il CVFA (𝟏𝟓𝟏𝟓) o, per segnalazioni nell’area del Parco Nazionale di La Maddalena, questi numeri del gruppo di intervento di SEA ME Sardinia: +𝟯𝟰𝟵𝟰𝟳𝟭𝟮𝟯𝟰𝟴 o +𝟯𝟳𝟭𝟰𝟯𝟴𝟵𝟭𝟯𝟰