Archivi

redazione@gallurainformazione.it
martedì, Giugno 22, 2021
AttualitàCulturaNews

Palau. La Festa patronale c’è sebbene in forma ridotta

(di Marilena Bruschi) – Anche quest’anno, a causa della pandemia e delle ordinanze restrittive, la Festa patronale in onore di Ns. Signora delle Grazie e di San Giuseppe sarà in forma ridotta.

Il Comitato delle Feste Patronali e i Fidali ‘76 hanno sperato in una situazione migliore visto il procedere veloce delle vaccinazioni ma una grande fetta di persone, soprattutto i giovani, sono ancora a rischio perciò saranno vietati molti eventi che erano nelle feste precedenti.

Comunque le bandierine colorate sono già esposte al vento lungo la via Nazionale e la Santa Patrona sarà onorata con tre giorni di celebrazioni e musica all’interno della chiesa, luogo sacro e ormai il più sicuro e collaudato per il giusto comportamento dei fedeli, da ogni rischio di assembramento.

Il programma prevede l’inizio della festa dal venerdì 28 maggio con il ritiro delle bandiere devozionali alle 18,30 e di seguito la Santa Messa con il panegirico del diacono Mariolino Aresu. Sabato 29 maggio alle ore 19,00 la Santa Messa presieduta dal parroco don Paolo e accompagnata dal “Coro Stellaria di Santu Nigola di Brunella”. Domenica 30 maggio alle ore 19,30 Santa Messa presieduta dal parroco e subito dopo la processione in auto con il simulacro della Beata Vergine Maria. Rientro in chiesa e con la musica del Coro parrocchiale ci sarà la benedizione finale. Durante la processione non è permessa la presenza dei fedeli in corteo ma, lungo le vie del percorso, è possibile accogliere la Madonna con dei lumi accesi in mano.

Il percorso sarà il seguente: via Nazionale; Lungomare; ex parcheggio diportisti; via degli Achei; via del Vecchio Marino; via Capo d’Orso; via Nazionale; via Razzoli; via del Faro; via Arzachena; via La Maddalena; via Nazionale.