Archivi

redazione@gallurainformazione.it
mercoledì, Giugno 23, 2021
BreviNews

GAZZETTA DI PALAU, di lunedì 17 maggio 2021

(a cura di Claudio Ronchi)

IRENE COCCO NEL DIRETTIVO PROVINCIALE AVIS. Durante la XVIII Assemblea Avis Provinciale Olbia Tempio, si è svolto il rinnovo delle cariche sociali per il quadriennio 2021-2025. Passaggio di consegne dal presidente uscente Tomaso Bua (Avis Oschiri) alla nuova presidente Roberta Zedde (Avis Luras) che ha messo insieme una squadra esecutiva di sole donne, tra le quali è stata eletta Irene Cocco (Avis Palau).

AGEVOLAZIONI TARI PER PARTITE IVA. L’Amministrazione Manna ha approvato le tariffe agevolate TARI per utenze commerciali: si pagheranno solo 3 rate su 4 nel caso di attività economiche sospese dal DCPM, di attività chiuse volontariamente durante il periodo di lockdown e quelli che non hanno mai interrotto l’attività. Sono escluse dal beneficio le medie e grandi strutture di vendita.

RIPRENDE LA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE ANTI COVID-19. Lunedì 17 maggio ci sarà, tra l’altro, il richiamo per tutti i fragili e gli ultra settantenni che hanno già fatto la prima dose del vaccino. Le vaccinazioni avranno luogo al palasport di via delle Ginestre.

CI SARANNO LE ATTIVITÀ ESTIVE PER MINORI A LUGLIO, AGOSTO E PRIMA SETTIMANA DI SETTEMBRE. È stata indetta una gara d’appalto per l’affidamento del servizio di Attività Estive per Minori per le stagioni 2021-2022-202, con decorrenza dal 1° luglio fino alla prima settimana del mese di settembre. I servizi sono rivolti a minori d’ età compresa tra i 4 ei 12 anni saranno per un numero massimo di 80 minori. È prevista e consentita la partecipazione di utenti diversamente abili, per i quali i Servizi Sociali Comunali predisporranno, insieme al coordinatore dell’attività, un progetto personalizzato.  La fruizione dei servizi è soggetta a contribuzione da parte degli utenti. Le Attività Estive per Minori si svolgeranno principalmente nella spiaggia di Palau Vicchio e nelle strutture scolastiche della Scuola Materna e Scuola Media di via Galatea e a via del Faro.

E DON PAOLO REDARGUISCE DONNA BRITANNICA: SI METTA LA MASCHERINA! Le funzioni religiose, in tempi di pandemia, sono regolate da precise prescrizioni che normalmente i sacerdoti fanno rispettare, come quelle del distanziamento e dell’utilizzo della mascherina. E proprio il non uso di una mascherina da parte di una donna, pare inglese (probabilmente più “rilassata” per il fatto che nel suo paese, con le vaccinazioni di massa, si sia fortemente limitata la propagazione del virus) ha provocato, durante l’omelia di una recente celebrazione, nella chiesa di Nostra Signora delle Grazie, il deciso intervento del parroco don Paolo Pala. Ne dà informazione lui stesso nella pagina Facebook. Oggi, 14 maggio, scrive il sacerdote-canonico, “con mio grande dispiacere, ho dovuto redarguire una signora (presumibilmente inglese), perché si ostinava a non mettere la mascherina dentro la Chiesa durante la celebrazione della messa, nonostante i ripetuti richiami, l’offerta di una mascherina nuova e spiegazioni su come metterla”. Con la salute non si scherza ha commentato don Paolo “e non si deroga, soprattutto dopo 15 mesi di pandemia, con oltre 120.000 morti solo in Italia …”.