Archivi

redazione@gallurainformazione.it
martedì, Giugno 22, 2021
AttualitàNews

Arzachena. Chiesta alla Regione la vaccinazione di imprenditori, lavoratori e lavoratrici stagionali del comparto turistico alberghiero e delle attività accessorie

(di Claudio Ronchi) – Fatto tesoro di quanto accaduto lo scorso anno, ad agosto, “a causa di una mancata pronta risposta alla diffusione dell’epidemia”, che ha comportato “il concludersi per maturo di una stagione già messa in forte difficoltà dal Covid 19”, il Consiglio Comunale, nella seduta mercoledì 5 maggio ha chiesto alla Regione che “vengono adottate idonee strategie per l’imminente stagione estiva, finalizzate alla prevenzione e mitigazione dei rischi da contagio da coronavirus Sars-CoV-2, attraverso mirate campagne di screening necessarie per l’individuazione di possibili focolai di virus, coordinate con un altrettanto efficace piano di vaccinazione, che coinvolga in particolar modo, gli imprenditori, i lavoratori e le lavoratrici stagionali del comparto turistico alberghiero e delle attività accessorie, connesse e affini (in particolar modo tutti professionisti a contatto con il pubblico)”.

La massima assemblea democratica cittadina chiesto poi, nuovamente,  “il rafforzamento del servizio di continuità assistenziale, garantito dalla Guardia Medica, da attivarsi H24 con la presenza contemporanea di numero 2 medici in servizio e della Guardia Medica Turistica; il potenziamento necessario delle urgenze per le problematiche legate all’epidemia Covid 19 in corso, che richiede un’estensione in termini temporali del servizio (almeno 4 mesi rispetto ai 2 attuali), ed un incremento dei medici da prevedere in servizio attivo, così da identificare sul territorio precocemente i casi di Covid sospetti, e al tempo stesso decongestionare le strutture ospedaliere”.