Archivi

redazione@gallurainformazione.it
venerdì, Maggio 7, 2021
AttualitàNews

La Maddalena. Gulino-Giudice-Salvati-Mureddu su aumenti Tari: “La responsabilità di questo papocchio è solamente di questa Amministrazione Lai”

(di Claudio Ronchi) – Ciò che ci amareggia, è che questa attuale ‘Amministrazione Lai’ ha fatto una scelta palesemente inappropriata ed inopportuna, senza considerare – contrariamente alla maggior parte degli altri Comuni – il disastroso periodo di grande difficoltà economica che tutti stanno attraversando, cercando persino ogni pretesto per non assumersi alcuna responsabilità e facendo passare il messaggio che la colpa di questi aumenti sia di qualcun altro o di qualche legge – ovviamente mal interpretata – con la consapevolezza che fra qualche mese, con un po’ di fumo negli occhi e qualche show mediatico in più, la gente se ne sia dimenticata”. Lo scrivono in un comunicato, i consiglieri di Minoranza, Annalisa Gulino Rosanna Giudice, Manila Salvati e Alberto Mureddu, in riferimento ai recenti aumenti della Tari, la tassa sulla spazzatura.

Diciamo le cose come stanno: il recente aumento delle tariffe – peraltro non piaciuto alla maggior parte dei nostri concittadini che hanno addirittura promosso una petizione popolare – è una precisa scelta di questa amministrazione, solo ed esclusivamente per recuperare più soldi possibili, da non rendere vincolanti. Basta vedere che hanno pure aumentato in maniera esagerata anche le tasse dovute dai commercianti, anche per le tende e i suoli pubblici, senza tenere conto in alcun modo l’attuale situazione pandemica che li ha letteralmente ‘messi in mutande’.

Confutando poi una delle motivazioni dell’aumento, la delibera ARERA, con la quale si è giustificata l’Amministrazione Comunale, i 4 consiglieri di Minoranza affermano, citando Il Sole 24 Ore, che “il 79% dei comuni italiani non la applicano, il 21% l’ha applicata e di questa percentuale solo il 58% ha avuto un aumento medio del 3,8%, mentre il restante 42% ha adottato una riduzione o nessun aumento”.

Questo a fronte invece di aumenti, all’utenza maddalenina, “arrivati anche al 40% e senza tenere conto dell’attuale gravosa situazione sociale”.

Del resto, “l’attuale Amministrazione in carica è riuscita addirittura ad aumentare le bollette della TARI, nonostante i risparmi ottenuti dalla precedente Amministrazione Montella, a seguito della costituzione di Maddalena Ambiente srl, che ovviamente è costata meno della precedente società privata”.