Archivi

redazione@gallurainformazione.it
venerdì, Maggio 7, 2021
AttualitàNews

La Maddalena. Bollette Tari: aumenti “corposi”, il dissenso delle Minoranze

(di Claudio Ronchi) – Lascia più che perplessi l’aumento – sensibile e non leggero come invece preannunciato – delle bollette della Tari, l’imposta sulla Nettezza Urbana.

“Quello che avevamo già messo in evidenza dal dicembre scorso, e cioè che gli aumenti della tassa rifiuti decisi dalla maggioranza nell’ultimo consiglio del 2020, sarebbero stati ben più corposi, trovano purtroppo conferma oggi, con l’arrivo delle prime bollette alle famiglie e alle attività commerciali”.  La constatazione è dei consiglieri di minoranza, Annalisa Gulino, Manila Salvati, Alberto Mureddu e Rosanna Giudice. “Aumenti ben più alti di quanto dichiarato in consiglio, aumenti che si sarebbero potuti e, secondo noi, dovuti contenere, mantenendo i 500 mila euro provenienti dal contributo di sbarco, ridotti invece a 400 mila euro, lamentando un mancato introito del succitato contributo che, guarda caso, è stato compensato con un ristoro, nel mese di novembre, e raggiungendo così i 2 milioni di euro come nell’anno precedente”.

Per i quattro consiglieri, che a suo tempo votarono contro il provvedimento, “si sarebbe potuta privilegiare una politica di sostegno e di difesa per le varie attività isolane che, a pioggia, hanno purtroppo fatto mancare le opportunità a tante persone dipendenti da queste attività, privilegiando incarichi professionali, certamente utili ma, forse, derogabili vista la drammatica situazione in cui versa la nostra comunità”.

“Non vorremmo”, concludono i consiglieri, “che, sulla scia dell’entusiasmo, questo taglio sia la premessa per togliere del tutto il contributo di sbarco dalla tari già dal 2022”.