Archivi

redazione@gallurainformazione.it
martedì, Maggio 18, 2021
AttualitàCulturaNews

La Maddalena. Il Mercato? Un attrattore … una tappa, un luogo di incontro

(di Claudio Ronchi) – L’idea che abbiamo del Civico Mercato, una volta che potrà essere riaperto, è che diventi un attrattore di gente, nel senso che dovrà avere quelle caratteristiche per cui sia i maddalenini che i turisti vadano a visitarlo”. Un’idea nuova, quella dell’assessora al commercio Stefania Terrazzoni, espressa con un termine nuovo, quello di “mercato-attrattore”, che poi però, a ben guardare, non è altro che il proporsi di voler riportare il Civico Mercato di Piazza Garibaldi, alla funzione che svolgeva in tempi ormai lontani. Luogo di commercio sì, di acquisto ma anche di incontri e socializzazione.

Un po’ come può essere il mercoledì, il Mercatino in piazza”, prosegue l’assessora, “che porta le persone ad uscire di casa per andarci e per incontrarsi”.

L’intento dunque è quello di creare, o meglio, ricreare, le condizioni perché il Civico Mercato possa “attrarre” la gente, perché possa essere una tappa dell’uscita quotidiana, della passeggiata.

In pratica, secondo l’idea dell’assessora e del collega Stefano Cossu, che con lei sta lavorando al regolamento, il nuovo mercato dovrà essere non soltanto un punto di commercio ma anche di incontri, di relazioni sociali, un po’ come era una volta.

Non c’era massaia infatti che, in tempi lontani, non si facesse un giretto al mercato, dov’era esposta la frutta, la carne, il pesce, i latticini, i fiori; magari anche senza comprare alcunché, ma giusto per vedere cosa c’era, i prezzi, per incontrarsi con altre persone, scambiarsi informazioni, battute, ciattule.

Chi è meno giovane ricorderà sicuramente, al di là delle attività squisitamente commerciali, quanto fossi vivo di persone, di voci, di risate, di battute, di odori, di vita cittadina, il mercato …