Archivi

redazione@gallurainformazione.it
venerdì, Maggio 7, 2021
AttualitàNews

La Maddalena. CRS: Quanti di questi pazienti potrebbero esser curati in loco senza esser spostati?

(di Claudio Ronchi) “È da anni che ormai svolgo la professione del soccorritore sulle ambulanze base del 118, e da piccolo servitore della popolazione ho sempre capito o almeno pensavo fosse così, ovvero che in una normale situazione l’elisoccorso vada a colmare ciò che l’ospedale non può fare per un paziente, prelevando lo stesso e portandolo in una struttura più idonea”.  A scriverlo è Antonio Garau, responsabile del comitato Roberto Siro. 

Invece, prosegue Garau, “la Regione, non da ora ma da circa tre anni, sembra abbia messo il primo, quasi in sostituzione del nosocomio, e da qui mi chiedo: ma è normale che si tenda a far arrivare più volte un elisoccorso, soprattutto di notte (ringraziamo gli equipaggi che grazie a Dio il più delle volte sono disponibili), al posto di potenziare nuovamente non solo il pronto soccorso ma tutto l’ospedale? Quanti di questi pazienti potrebbero esser curati in loco senza esser spostati?”.