Archivi

redazione@gallurainformazione.it
venerdì, Ottobre 29, 2021
AttualitàNews

La Maddalena. Norma Rinaldi: Una casa confortevole che accolga ma che riprepari per la vita

(di Claudio Ronchi) – Ha l’aspetto caldo e confortevole, ben arredate la cucina e la stanza ristoro.  Tende, quadri, soprammobili, piante e qualche fiore. Tutto nuovo, molto “monouso”; Le camerette sono da uno o da due posti, completamente arredate, i bagni rifatti, anche per i disabili.

È stato messo impegno e amore nell’arredarla, la Casa d’Accoglienza per senza tetto, e lo si vede. Norma Rinaldi, presidente della cooperativa La Mimosa e direttrice della struttura, ha seguito tutto nei dettagli.  “Con una consistete donazione, da parte di un dipendente comunale, abbiamo potuto fornire anche qualcosa in più, come ad esempio dei begli asciugamani di spugna e gli accappatoi, dei quali sono fornite tutte le camerette e quindi ogni ospite”.

Né manca il ricordo della protettrice della Casa, suor Giuseppina Nicoli, come non mancano altri segni cristiani, che sono espressione di una civiltà occidentale e dei suoi valori, che qui si concretizzano.

“Questa Casa è uno spazio di accoglienza nella quale ospiteremo i senzatetto, daremo loro tutto il supporto adeguato ma soprattutto cercheremo di inserirli in un contesto lavorativo perché si possano sentire parte integrante della società”, afferma la Rinaldi.

“Dovranno svolgere piccoli lavori di manutenzione e giardinaggio; noi forniremo loro ciò che concerne l’aiuto e la loro formazione. Lavoreremo perché possano essere riammessi nella società. Cercheremo di insegnare loro qualche piccolo mestiere per poter trovare un lavoro, in accordo con gli aiuti che può darci il Comune, per poterli reintegrare nell’ambito lavorativo. Questo è solo un passaggio di accoglienza, di supporto, ma poi dovranno reimmettersi nella società”.

In pratica, una casa confortevole, non solo che accolga, ma che riprepari per la vita.