Archivi

redazione@gallurainformazione.it
venerdì, Maggio 7, 2021
AttualitàNews

Palau. Ieri 264 vaccini di cui 5 domiciliari; Sovraintende medico di Genova

(di Marilena Bruschi) – Ieri mattina si è conclusa la seconda fase dei vaccini per gli ultraottantenni nella palestra comunale di Palau. Dalle 9:00 del mattino alle 15:00, in tutta armonia e con una perfetta organizzazione, sono stati somministrati 264 vaccini di cui 5 domiciliari. Tutto bene e abbastanza velocemente nonostante le postazioni fossero solo tre invece di quattro come l’altra volta. La Sardegna è una delle Regioni fanalino di coda in Italia per le dosi inoculate e l’azienda sanitaria è in cerca di medici, anche quelli in pensione, per poter garantire il massimo livello di copertura vaccinale.

Anche il medico che sovraintendeva le vaccinazioni di Palau, il dott. Roberto Rossi, libero professionista di Genova, è uno dei tanti medici volontari che hanno aderito al reclutamento fatto dal Ministero per dare una mano alle vaccinazioni. Il dott. Rossi, esperto non solo nella sanità ma anche con competenze organizzative, era soddisfatto dell’andamento delle somministrazioni “E’ bello vedere come si integrano la sanità con il sociale” ha commentato, “così come è bello vedere tanti giovani volontari che danno una mano seriamente e con competenza”.

Il dott. Rossi, che ha già fatto i vaccini nei paesi di Arzachena, Sant’Antonio, Telti, Padru e Budoni, ha una casa in Sardegna già da 40anni e conosce bene l’Isola ed i suoi abitanti ed è felice di essere a disposizione in questo grave momento della nostra isola. Rimarrà a disposizione fino a novembre ma spera che arrivino i vaccini per poter immunizzare l’intera popolazione in tempi rapidi.

Fino ad ora sta andando tutto bene nell’organizzazione anche l’apertura del nuovo Hub di vaccinazione ad Olbia, il quarto in Sardegna dopo Cagliari, Sassari e Nuoro, ma ancora mancano i vaccini. Il prossimo appuntamento sarà per le vaccinazioni alle persone fragili.