Archivi

redazione@gallurainformazione.it
giovedì, Aprile 15, 2021
AttualitàNews

La Maddalena. Sgarbi: per l’inaugurazione della piazza porterò i ministri della Difesa e del Turismo

(di Claudio Ronchi) – Verrò qua, con il ministro della Difesa, con il ministro del Turismo, con il capo di stato maggiore della Marina, per inaugurare, il 23 febbraio, questo monumento”. Vittorio Sgarbi, parlamentare, studioso e critico d’arte, scrittore e personaggio televisivo, si riferisce alla inaugurazione di Piazza 23 febbraio 1793, per la quale l’Amministrazione Comunale ha predisposto importanti lavori di restyling, e il cui progetto ha potuto visionare domenica scorsa.

Una piazza dedicata alla battaglia che vide combattere i francesi con Napoleone Bonaparte contro i maddalenini in armi, alcune milizie galluresi e la Real Marina Sarda nella quale era arruolato Domenico Millelire che, per le gesta compiute, ebbe riconosciuta la medaglia d’oro.

I lavori sulla piazza prevedono un sollevamento rispetto al piano della strada, importanti monumenti dedicati, riqualificazione del verde pubblico e innovazioni tecnologiche.

Il sindaco Fabio Lai ha illustrato a Sgarbi il progetto, il quale “ha suggerito ai tecnici alcune modifiche migliorative, subito fatte recepire dall’amministrazione comunale”. Si tratta di sostituire il design di alcuni arredi i quali rischiano di contrastare con la bellezza dei cimeli di fine 700 e del 900, rendendosi opportuno un allestimento che richiama lo stile Umbertino. Sgarbi ha suggerito poi l’utilizzo di materiale bronzeo per le lettere da utilizzare nelle citazioni incise nei monumenti o negli arredi, poiché con il tempo antichizzano; infine, considerato il contesto di grande rievocazione storica, secondo Sgarbi le luci dei pali di illuminazione, dovrebbero essere più calde, al fine di creare la giusta atmosfera. 

La figura di Domenico Millelire”, afferma il sindaco Fabio Lai, “non è debitamente valorizzata nella nostra Città nonostante l’eroica impresa, di affermata importanza nazionale”.

L’idea del sindaco, “a ragione”, ha affermato Sgarbi, “più che la natura, che è la ragione per cui si viene qui, mi sembra motivatamente, è quella di restituire a La Maddalena una dimensioni di storia, visto il destino finale, crepuscolare, poetico di Garibaldi qui, e anche la pertinenza delle Isole difese da Millelire all’identità italiana”.