Archivi

redazione@gallurainformazione.it
martedì, Aprile 13, 2021
AttualitàNews

La Maddalena. Le minoranze consiliari hanno sollecitato il Parco Nazionale ad una maggiore pubblicizzazione del Bando ZEA

(di Claudio Ronchi) – Gallura Informazione aveva pubblicato la notizia lo scorso 8 febbraio, quella relativa al sostegno per le imprese eco-compatibili e per le guide che hanno sofferto della pandemia.

I consiglieri di minoranza, Alberto Mureddu, Manila Salvati, Rosanna Giudice e Annalisa Gulino, nei giorni scorsi avevano sollecitato il Parco Nazionale a dare una maggiore pubblicizzazione al bando, anche in considerazione della proroga della scadenza per presentare le domande.

Il Parco ha preso atto, attraverso un comunicato mirato, della opportunità che arriva dal Ministero attraverso il bando per le ZEA”, hanno informato i cittadini i quattro consiglieri. “Tuttavia ci auspichiamo che, a questo primo passo, segua una più incalzante e ridondante comunicazione, al fine di raggiungere il maggior numero possibile di persone e piccole realtà, duramente segnate e messe alla prova, da questa terribile emergenza covid”.

Di che cosa si tratta esattamente? Di un sostegno per le imprese eco-compatibili e per le guide che hanno sofferto della pandemia appunto. Rientra infatti, il Parco Nazionale di La Maddalena, nelle Zone Economiche Ambientali (ZEA). Per queste sono previsti sostegni alle imprese che svolgono la propria attività all’interno di esso, attività economica eco-compatibile certificata con marchio di qualità, nonché per le guide escursionistiche ambientale e le guide del parco se, nell’anno 2020, primo semestre, hanno registrato una perdita di fatturato rispetto al 2019.

L’ex Ministero dell’Ambiente, ora Ministero della Transizione Ecologica, ha destinato 40 milioni di euro a livello nazionale come contributi straordinari. Le domande devono essere compilate in via telematica accedendo al portale www.contributozea.it, raggiungibile anche dal sito del Ministero della Transizione Ecologica. La scadenza del 15 marzo è stata prorogata al 14 aprile.