Archivi

redazione@gallurainformazione.it
giovedì, Aprile 15, 2021
AttualitàNews

La Maddalena. Si cominciano ad abbattere le barriere architettoniche

(di Claudio Ronchi) – Quattro gradini, questi della foto di Bassa Marina-via Amendola, sono molto difficili da superare per chi abbia problemi di deambulazione, totali o anche parziali. E si pensi quanto possano “disturbare” una tranquilla passeggiata lungomare a chi, partendo da Cala Gavetta voglia arrivare fino a Punta Chiara. Finalmente questa barriera architettonica sarà oggetto di intervento e di rimozione.

Ci saranno altri sei interventi, soprattutto su gradini singoli, che comunque rappresentano ostacoli più o meno significativi per chi abbia ha disabilità più o meno importanti.

Ad abbattere queste barriere architettoniche sarà un cantiere di lavoro (del quale Gallura Informazione ha già parlato nei giorni scorsi) che occuperà sei operai e che dovrebbe iniziare i propri interventi entro questa primavera.

Oltre gradini della foto ci saranno interventi di abbattimento delle barriere architettoniche volte a creare percorsi più fruibili, nell’incrocio tra via Mazzini e via Amendola, in via Mazzini angolo Civico Mercato, nell’incrocio tra via Corsica e via Amendola, nel marciapiede delle Poste e a Cala Mangiavolpe. È previsto il ridimensionamento del marciapiede di via Corsica, la via sulla quale s’affaccia l’ingresso dell’ex Banco di Napoli, per una lunghezza di 21 metri al fine di portarlo alla larghezza di 1 metro e 20. Di barriere architettoniche da abbattere, al centro in periferia, ce ne sono ancora tante ma è positivo che si cominci ad intervenire…