Archivi

redazione@gallurainformazione.it
lunedì, Aprile 12, 2021
AttualitàNews

Palau. Tra poco ci saranno Nonne Vigilesse e Nonni Vigile

(di Claudio Ronchi) “Lo svolgimento di questa attività era stata sollecitata da diverse persone, desiderose di rendersi socialmente utili, avendo a disposizione del tempo”. È questa una delle motivazioni, espresse nel corso dei lavori del consiglio comunale di lunedì scorso, dal sindaco Franco Manna, durante il dibattito che poi ha portato all’approvazione del regolamento per l’istituzione della figura: Nonna/Nonno Vigile. 

Dunque la manifestata volontà, da parte di diverse persone in pensione, di mettersi a disposizione della comunità, di svolgere un servizio socialmente utile, particolarmente per i bambini e i ragazzi. A loro sarà attribuito il compito di sorvegliare l’entrata e l’uscita delle scuole nonché il monitoraggio, di spiagge, parchi, giardini e di aree verdi comunali, generalmente frequentate dai bambini.

Dopo un primo colloquio col comandante dei vigili, i volontari – di età compresa tra i 55 gli 80 anni – una volta ammessi seguiranno un corso di formazione con una prova attitudinale. Diventati Nonna/Nonno Vigile, riceveranno dall’amministrazione comunale una pettorina rifrangente con la scritta “Comune di Palau, Nonno/Nonna Vigile”, la paletta, il tesserino di riconoscimento e il fischietto. I vigili volontari, saranno garantiti da un’assicurazione, così come richiesto, dai banchi della minoranza, Roberto Fresi, che poi ha votato favorevolmente.

L’amministrazione del sindaco Franco Manna ha accolto queste disponibilità manifestate per risolvere un problema, quello della sicurezza dei luoghi frequentati dai bambini, che si completerà con l’entrata in funzione di numerose telecamere e con i controlli che possono fare i vigili urbani.

E qui il sindaco ha manifestato un problema che esiste nell’organico: “L’ amministrazione comunale si trova di volta in volta con una diminuzione di personale nell’ambito della polizia locale dovuta al fatto che sono tanti coloro che provengono dalla base USA”. Come si ricorderà, circa 140 dipendenti civili italiani della Marina degli Stati Uniti, una volta andata via da Maddalena e Santo Stefano, in forza di una legge nazionale (la n.98/71) che accollava stipendi e contributi al Ministero del Tesoro, vennero assunti dagli enti pubblici del territorio gallurese, tra i quali il Comune di Palau (in 19). Alcuni di costoro andarono a ricoprire i ruoli di vigile urbano.

Pur tuttavia, e non solo a Palau ma anche negli altri enti, man mano che costoro vanno in pensione o cambiano mansione, non è previsto il turnover e bisogna fare i conti con i lacci e lacciuoli delle normative nazionali in materia di concorsi. Ecco perché questa, delle Vigilesse e dei Vigili Nonni, è una soluzione che contribuisce a risolvere un problema.