Archivi

redazione@gallurainformazione.it
domenica, Aprile 11, 2021
BreviNews

La Maddalena. Si sa ancora poco del Tomicus destruens, ma il Parco vuole vigilare

(di Claudio Ronchi) – Dai pochi dati che si hanno, sembrerebbe che la presenza di questo insetto nell’Arcipelago sia ancora limitata, e comunque non c’è evidenza di un problema diffuso”. Il presidente vicario del Parco Nazionale, Luca Ronchi, si riferisce all’articolo pubblicato qualche giorno fa sul coleottero Tomicus destruens, nemico delle pinete, presente in Sardegna, per il quale la Regione sta svolgendo un monitoraggio.

Nell’articolo ci si domandava se fosse arrivato anche nell’Arcipelago, in particolare a Caprera che di pini è ancora in buona parte ricoperta.

“È presente purtroppo in tutte le pinete italiane e la Sardegna non fa eccezione”, prosegue Luca Ronchi.  “Il CFVA – insieme a Forestas e all’Università di Sassari- ha installato trappole in tutte le pinete costiere della Sardegna negli scorsi anni; ricerca commissionata dalla Regione”.

Purtuttavia, avendo attivato il Parco, un anno fa, una convenzione con l’Università di Sassari per il monitoraggio delle api, informa Ronchi, “stiamo valutando di estendere le attività al monitoraggio su questo coleottero parassita”. Il Parco, conclude, “non ha intenzione di abbassare la guardia ma vuole aumentare la vigilanza e la raccolta di informazioni”.