Archivi

redazione@gallurainformazione.it
domenica, Aprile 11, 2021
AttualitàNews

La Maddalena. Fino al 17 aprile vietato il prelievo di ricci (a parte eventuale zona rossa)

(di Claudio Ronchi) – A parte l’evoluzione Covid-19, per la quale è ancora incerto se l’Arcipelago entrerà o meno in zona rossa, in questi giorni in cui il tempo sembra sempre più ristabilirsi, dopo il freddo anche gelido delle scorse settimane, ritorna in molti maddalenini la voglia di riassaggiare i ricci di mare.

Un’usanza questa di lunga data con la raccolta da terra o dalla barca, con la canna o col coppo. Come è usanza degustarli poi sugli scogli o sulla stessa barca, accompagnati da un tozzo di pane e da un buon bicchiere di vino. Non è possibile farlo!

C’è un decreto della Regione Sardegna (n. 3918/DecA/51 del 4 novembre 2020), valido anche nel Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, in quanto più stringente rispetto all’ultima ordinanza dell’ente di via Giulio Cesare, che fino al prossimo 17 aprile 2021 vieta il prelievo dei ricci ai pescatori sportivi e ricreativi.

Soltanto i pescatori marittimi subacquei e professionali autorizzati possono prelevare dalle ore 6.00 alle 14.00, con esclusione della domenica, una quota massima giornaliera di 1000 ricci se da soli, o di 2000, se con imbarcazione e assistente a bordo.

Un’ordinanza del Parco Nazionale tuttavia limita questa possibilità ai soli professionisti residenti nel Comune di La Maddalena. Sembra tuttavia che all’Isola ci sia soltanto un’attività professionale iscritta che comunque non eserciterebbe questa pesca.