Archivi

redazione@gallurainformazione.it
lunedì, Maggio 10, 2021
AttualitàNews

La Maddalena. Vent’anni fa lo spot: L’Isola che c’è

(di Claudio Ronchi) – Le immagini della spiaggia e del mare, accompagnati dalla nota canzone di Edoardo Bennato, contenute in uno spot pubblicitario della Tim (la nota marca di telefonia mobile), non sfuggirono certamente all’attenzione dei maddalenini. Come del resto il volto del concittadino Antonello Piras, che apparve per qualche istante mentre cercava, in divisa della Guardia Costiera, su una cartina geografica “l’isola che non c’è”.

Girati dal 12 al 17 febbraio 2001 a Cala Conneri (Spargi), nello spiazzo d’inizio della discesa per Cala Coticcio (Caprera) e a Marginetto (Maddalena), gli spot raccontavano la storia di tre ragazze che, dopo il naufragio in un mare blu incontaminato e il ritardo dei soccorsi, dovevano adattarsi, per sopravvivere, nell’ isola che non c’è, a pescare, ma poi, non avendo il coraggio di mangiare il pesce “vivo” finivano per consumare i crackers rimasti.

Lo spot, basato più che sulla storia, sull’efficacia delle immagini, la simpatia delle tre giovani interpreti, Gaia, Pedra e Cristiana, e sulla forza delle note di Edoardo Bennato, fu d’ indubbio effetto.

Come di indubbio, positivo effetto fu, allor, la presenza di ben 60 persone della troupe televisiva con vitto ed alloggio nei ristoranti ed alberghi locali; il noleggio di auto, furgoni, barche e motoscafi; la richiesta di servizi vari; il tutto per un totale complessivo che si aggirò sui 400 milioni di lire, diritti del Parco esclusi.

Come pure di indubbio, positivo effetto promozionale furono le immagini, sì camuffate dell’Arcipelago, ma prontamente riconosciute non soltanto dai maddalenini ma da tanti ammiratori di La Maddalena sparsi in tutta Italia.